L'Inter blinda Icardi: "Vogliamo adeguare e prolungare, ma non c'è fretta"

Commenti()
Ausilio sul futuro di Icardi: "Il nostro intento è quello di adeguare l'ingaggio e prolungare il contratto, ma non c'è fretta".

Tra gli obiettivi dell'Inter, oltre quello di scalare la classifica in campionato ed anche in Europa, c'è quello di prolungare l'accordo con il capitano Mauro Icardi. Di questo e di altri argomenti ha parlato il direttore sportivo nerazzurro Piero Ausilio ai microfoni di Sky Sport.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Vista però la scadenza nel 2021 al momento non sembra esserci alcuna fretta. "Stiamo lavorando per aumentare la durata dell'accordo ed adeguare l'ingaggio ma non c'è alcuna fretta visto che abbiamo ancora tre anni di contratto".

Così come non c'è alcuna fretta di rispondere al colpo di mercato dei cugini rossoneri, Paqueta. "Rispondere al Milan che ha preso Paqueta? "Non c'è anche qui alcuna fretta. Seguiamo sempre tutti i campionati per trovare dei profili importanti, da questo punto di vista la società è sempre pronta a fare nuovi investimenti".

L'articolo prosegue qui sotto

La rosa attuale, Keita compreso, ha tutte le qualità per poter dare già soddisfazioni. "Stiamo giocando al massimo delle nostre possibilità sia in campionato che in Champions League, speriamo di essere in corsa in questa competizione anche il prossimo marzo.

La nostra rosa ha qualità, non abbiamo vinto le partite fino a questo momento solamente con la determinazione. Keita? Come tutti quelli che sono tornati dal Mondiale ci mettono un po' per tornare in forma, ma non è l'unico che deve migliorare".

Chiusura sugli acciaccati, che si spera di recuperare in tempo per il derby del 21 ottobre. "Brozovic deve recuperare, Vrsaljko abbiamo trovato un accordo con la Croazia ed è rimasto a Milano".

Prossimo articolo:
Roma, Di Francesco: "De Rossi e Kolarov non convocati"
Prossimo articolo:
Inter, Skriniar verso il derby: “Il Milan non è solo Higuain”
Prossimo articolo:
Juventus-Genoa, Allegri non cambia: Perin in panchina
Prossimo articolo:
Bayern, sfuriata della società: “Basta critiche ingiuste”
Prossimo articolo:
Calciomercato Roma, Herrera soluzione low cost: Porto rassegnato
Chiudi