Lazio, Inzaghi annuncia: "Anderson e Wallace in gruppo, ma li vedremo giovedì"

Commenti()
L'allenatore della Lazio ha parlato prima della gara contro la Sampdoria: "Dobbiamo riscattare la sconfitta contro la Fiorentina, che brucia ancora".

Dopo il pareggio contro la Fiorentina e la sconfitta nel Derby di Roma, la Lazio ha urgente bisogno di riprendere la marcia trionfante di qualche settimana fa. L'avversario non sarà però dei più semplici, anzi: la Sampdoria di Marco Giampaolo.

Così in conferenza stampa ha parlato Simone Inzaghi, tornando per un momento al passato: "C'è grande rammarico ancora per quello che è successo domenica scorsa. Avremmo meritato di vincere e l'episodio finale, VAR o non-VAR, pesa. A mio avviso nelle ultime due partite, anche contro la Roma, siamo stati penalizzati. Ma adesso bisogna guardare avanti".

Poi Inzaghi spiega la condizione dei suoi giocatori: "Ho visto nuovamente bene alcuni giocatori, soprattutto i nazionali. Abbiamo lavorato bene questa settimana senza partite, poi ci saranno nuovamente giorni intensi con l'Europa League e la Coppa Italia. Felipe Anderson oggi si è allenato con la squadra ma ho preferito non convocarlo. Così come Wallace, che ha avuto un affaticamento al flessore, che non c'entra nulla con il polpaccio. Domani farà anche freddo e non voglio rischiarli in nessun modo, più probabilmente giovedì".

L'allenatore della Lazio sull'utilizzo della tecnologia: "Il VAR ha cambiato il calcio, ma per adesso ci sono troppe polemiche ed è ancora in fase di sperimentazione. Bisogna cercare di avere più uniformità nell'utilizzo, d'altronde secondo me abbiamo i migliori arbitri del mondo. La cosa che mi dispiace è che si stia perdendo un po' dell'essenza dello sport, mi dispiace vedere un giocatore che segna e non può esultare perché deve aspettare prima il giudizio della moviola".

Su Ciro Immobile invece: "E' normale che possa non arrivare il goal per due partite, lui deve solo stare sereno, come l'ho visto questa settimana. Bisogna trovare il goal, con con lui o con altri, voglio rivedere la mia Lazio".

Infine Inzaghi sottolinea gli obiettivi della Lazio: "Grazie a questi giocatori stiamo tenendo il ritmo delle quattro corazzate che abbiamo davanti. Noi guardiamo partita dopo partita, vogliamo restare attaccati alle posizioni alte della classifica. Non dimentichiamoci anche la partita in meno..."

Chiudi