Lazio, calvario infinito per Felipe Anderson: rientro a gennaio?

Commenti()
Getty Images
La pubalgia è guarita, ma per Felipe Anderson c'è stato un nuovo stop legato a un tono muscolare non soddisfacente: possibile rientro a gennaio.

Carlsberg Fantamanager

E' assente dai campi dallo scorso luglio, quando si è fermato durante l'amichevole col Bayer Leverkusen, ma per Felipe Anderson ancora non si vede l'uscita dal tunnel. Finito in infermeria a causa di una pubalgia, il trequartista della Lazio è ormai guarito ma stenta a ritrovare una condizione sufficiente.

Fatti consigliare da Carlsberg, schiera la formazione migliore

C'è ancora da attendere, insomma, per Felipe Anderson, che certo non vede l'ora di mettersi alle spalle questa brutta prima parte di stagione. Un suo ritorno fra i convocati, come riporta la 'Gazzetta dello Sport', sembra slittato a metà dicembre in Coppa Italia, ma non è escluso che si arrivi anche fino a gennaio per rivedere in campo in un match ufficiale il calciatore biancoceleste.

Le speranze di Simone Inzaghi erano di poter convocare il calciatore in occasione del derby con la Roma di sabato scorso, per fargli riassaporare quanto meno la panchina, ma vi ha dovuto rinunciare dopo che il brasiliano si è nuovamente fermato dopo aver disputato, facendo anche bene, l'amichevole contro il Divino Amore.

Il problema attuale di Felipe Anderson, quindi, non è più la pubalgia ma il tono muscolare: per guarire, infatti, ha dovuto rimanere fermo per lungo tempo e ora per ritrovare una condizione muscolare accettabile per poter disputare una partita occorrerà ancora del tempo.

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Calciomercato Juventus, Benatia ha un'offerta dall'Al Duhail: considerazioni in corso
Prossimo articolo:
Calciomercato Inter, Cedric Soares è il vero obiettivo per la difesa
Prossimo articolo:
Siviglia-Barcellona 2-0: Senza Messi è un altro Barca
Prossimo articolo:
Razzismo, pugno duro della Football Association contro Wayne Hennessey per un saluto nazista
Chiudi