L'avventura allo Swansea è durata poco, Bradley: "Incazzato per l'esonero"

Commenti()
Getty
Bob Bradley commenta la decisione dello Swansea di esonerarlo: "Scelta sbagliata, stavo facendo un buon lavoro".

Approdato allo Swansea lo scorso 3 ottobre per sostituire Francesco Guidolin dopo un deludente avvio di stagione, Bob Bradley ha visto durare poco più di due mesi la sua avventura sulla panchina della compagine gallese.

UFFICIALE - Swansea, esonerato Bradley

A condannare l’ex CT degli Stati Uniti sono stati i rapporti con alcuni giocatori del gruppo ma soprattutto i risultati che parlano di due vittorie, due pareggi e ben sette sconfitte in undici gare ed una classifica che vede gli Swans ultimi in Premier League.

Bradley però, parlando a talkSPORT, ha spiegato: “Sono incazzato, non è la decisione giusta. In questi mesi abbiamo sempre parlato di cosa avremmo dovuto fare a gennaio. Sapevo che il lavoro che mi attendeva non era facile, io però avevo bisogno di più tempo”.

Il tecnico americano non ci sta quindi: “Sono frustrato perché mi sentivo a mio agio ed ero convinto di poter dare alla squadra la mia mentalità. Credo che i dirigenti debbano rendersi contro che stavo svolgendo un buon lavoro anche se i risultati non erano quelli sperati. Se la squadra è in fondo alla classifica tutto diventa più duro per un allenatore, ma non cercherò scuse”.

 

Chiudi