L'Atalanta si scopre big, Gasperini sbotta: "Lo stage dell'Italia mi dà fastidio"

Commenti()
Getty Images
Gasperini non ha preso bene le convocazioni di Ventura per lo stage: "Ho già tante defezioni". Poi in vista della Roma ammette: "Sono curioso di vedere l'Atalanta".

Domenica pomeriggio l'Atalanta, quarta forza del campionato, ospita la Roma in un match di alta classifica che darà qualche risposta sui reali obiettivi stagionali degli orobici.

Il tecnico Gasperini, nella tradizionale conferenza della vigilia, prova però a smorzare la tensione anche se ammette: "Sono curioso di vedere un confronto con una squadra in grande condizione, la Roma è la più accreditata a dare fastidio alla Juventus. C'è tanta attenzione intorno a noi, vedremo quanto saremo in grado di reggere il confronto.

Siamo una bella sorpresa di questo periodo, ma per avere una certificazione della nostra posizione in classifica abbiamo bisogno di altre partite.Sono fortemente convinto di poter fare una bella prestazione. Il pronostico era chiuso in partenza, ma l'Atalanta delle ultime settimane rende tutto più incerto".

Probabili Formazioni Serie A, 13ª giornata 

A preoccupare Gasperini, più che la Roma, sono però i tanti convocati in Nazionale: "Fa sempre bene per tutti, le convocazioni sono il frutto dei risultati dell'Atalanta. Questa pausa ci ha permesso di prenderci tanti complimenti, l'abbiamo vissuta bene, ma ora bisogna tornare a pensare al campionato perché ci aspetta un mese e mezzo di fuoco.

L'articolo prosegue qui sotto

Mi dà un po' fastidio perdere sette giocatori per lo stage, che tra l'altro ha tantissime defezioni e non permette di lavorare al meglio. Non mi piace per niente anche perché arriva dopo la sosta. Dal punto di vista degli allenamenti non siamo potuti tornare alla partita col Sassuolo, giovedì e ieri ci siamo allenati bene, ma questo vale per tutte le squadre, anche per la Roma". 

Infine il tecnico dà qualche indicazione di formazione: "Toloi ha recuperato al 100%, già dalla scorsa settimana, così come Pinilla. Sono out solo Cabezas, Konko e Dramè, anche se quest'ultimo è ormai vicinissimo al rientro. Preferiamo non rischiare. Kessié? E' rientrato presto e bene, non credo abbia subito un grosso dispendio di energie".

 

Chiudi