Lamanna e il segreto sul rigore di Candreva: "Cataldi mi ha detto dove buttarmi"

Commenti()
Getty
Lamanna rivela il segreto per neutralizzare il rigore di Candreva durante Genoa-Inter: "Cataldi mi ha indicato di buttarmi a destra".

E' stato il vero protagonista di Genoa-Inter ma in realtà parare rigori per Eugenio Lamanna è ormai diventata quasi una formalità se si pensa che, prima di domenica, in Serie A c'era già riuscito ben tre volte su cinque.

Stavolta però per respingere il tiro di Candreva il vice di Perin ha avuto bisogno di un consiglio speciale da parte di un compagno: "Cataldi mi ha fatto segno di buttarmi a destra, ha avuto ragione. Mi ha aiutato, così come Pandev".

Parare un calcio di rigore, d'altronde, non è semplice: "I rigoristi li studiamo, come studiamo e prepariamo tutto. Il problema è che vedi uno che tira sette volte da una parte e, proprio contro di te, tira dall’altra".

A Lamanna comunque, come detto, è spesso andata bene dato che prima di Candreva aveva detto no pure a Ljajic, Tevez, Zaza, Biglia e Felipe Anderson.

Senza dimenticare le parate dagli undici metri compiute nelle serie minori: da Gubbio a Bari. La tradizione del para-rigori Lamanna, insomma, può continuare.

Chiudi