La Roma crolla a Lione, Juan Jesus non si arrende: "C'è ancora il ritorno"

Commenti()
Getty
Juan Jesus commenta la sconfitta patita dalla Roma sul campo del Lione: "E' stato importante segnare in trasferta".

Si complica non poco il cammino europeo della Roma. La compagine giallorossa infatti, è stata superata per 4-2 dal Lione nella gara d’andata degli ottavi di finale di Europa League.

Lione-Roma 4-2: La cronaca

Ai capitolini, a nulla è servito un primo tempo giocato su buoni livelli visto che la squadra è parsa letteralmente crollare nei secondi 45’.

Juan Jesus, intervistato ai microfoni di Sky dopo il triplice fischio, ha ammesso: “Il Lione ha giocato meglio di noi nel secondo tempo, c’è però ancora la gara di ritorno e tutto è aperto”.

L'articolo prosegue qui sotto

Il difensore brasiliano punta su una riscossa all’Olimpico: “Non credo che loro andassero ad un’altra velocità rispetto alla nostra, abbiamo perso concentrazione ma è stato importante segnare in trasferta. Al ritorno possiamo farcela, dobbiamo assolutamente passare”.

"Abbiamo fatto un gran primo tempo, nel secondo tempo è mancato qualcosa" ha invece evidenziato Fazio a fine gara. "Niente è perso, manca la partita di ritorno che è molto importante. E’ importante che l’Olimpico sia pieno come era questo stadio oggi".

La Roma dovrà giocare la gara perfetta al ritorno: "Ora dobbiamo credere in noi. Nella prossima partita sono convinto che questa squadra e questo gruppo vincerà, per questo è importante che tutti i tifosi romanisti vengano allo stadio. Niente è perso".

Chiudi