La Juventus si aggrappa a Higuain: il Pipita torna per la prima volta a Madrid

Commenti()
Getty Images
Gonzalo Higuain torna per la prima volta a Madrid da avversario dopo gli anni al Real, alla Juventus serve il vero Pipita per cercare l'impresa.

Aggrappati a Higuain. Dopo il pesante 0-3 subito nella gara d'andata contro il Real Madrid e considerata la squalifica di Dybala, forse il giocatore più in forma al momento, alla Juventus per sognare ancora l'impresa non resta che sperare nel Pipita.

Quella del 'Bernabeu' peraltro non sarà sicuramente una partita come le altre per Gonzalo Higuain che torna per la prima volta da avversario a Madrid dove ha giocato dal 2007 al 2013 vincendo 3 Liga, due Coppe del Re e una Supercoppa di Spagna.

Higuain, voluto fortemente al Real da Fabio Capello, durante l'avventura in blanco ha messo insieme un totale di 122 goal in 264 presenze pur non essendo quasi mai un titolare inamovibile. Tanto che nell'estate del 2013 il Pipita ha deciso di lasciare Madrid e accettare la corte del Napoli.

Cristiano Ronaldo & Gonzalo Higuain - Real Madrid

Finora però, come detto, Higuain non è mai tornato al 'Bernabeu' da avversario e chissà che questo non sia da ulteriore stimolo per un campione che qualche settimana fa ha già deciso la gara di Wembley con il goal del momentaneo 1-1 e l'assist per il 2-1 contro il Tottenham.

Insieme a lui stavolta non ci sarà sicuramente Paulo Dybala, espulso all'andata e dunque squalificato al pari di Bentancur. Oltre a loro dovrebbero rimanere a Torino anche l'infortunato Barzagli, il fuori lista Howedes e Bernardeschi che però potrebbe tornare tra i convocati per la prossima di campionato.

Intanto Allegri studia la migliore Juventus possibile da schierare per tentare la remuntada e in tal senso le ipotesi sembrano essere o il ritorno al 4-3-3 con Matuidi e Khedira ai lati di Pjanic, assente all'andata per squalifica, o il 4-2-3-1 con l'esclusione di un centrocampista e l'inserimento dal 1' di tutti gli attaccanti a disposizione per la trasferta di Madrid.

Al momento però, anche considerate le precarie condizioni fisiche di Cuadrado e Mandzukic, è probabile che i due diano vita a una staffetta durante la gara mentre giocherà sicuramente dal 1' Douglas Costa.

In difesa infine rispetto alla trasferta di Benevento rientreranno certamente De Sciglio e Chiellini, che farà coppia con Benatia, resta aperto invece il ballottaggio a sinistra dove Asamoah insidia sempre Alex Sandro.

La probabile formazione:

JUVENTUS (4-3-3): Buffon; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Khedira, Matuidi; Cuadrado, Higuain, Douglas Costa.

Chiudi