La Juventus ha bisogno del vero Mandzukic: titolare dopo tre partite

Commenti()
Getty Images
Mario Mandzukic ha giocato l'ultima da titolare quasi un mese fa e non segna in campionato da metà dicembre ma ora Allegri ha bisogno di lui.

La Juventus, reduce dalla pesante sconfitta casalinga contro il Real Madrid, ha bisogno di SuperMario. Sarà proprio Mandzukic infatti a guidare l'attacco bianconero a Benevento dove Allegri sembra orientato a fare riposare Higuain per rilanciare il croato.

Mandzukic d'altronde non gioca una partita da titolare dallo scorso 14 marzo quando restò in campo un'ora contro l'Atalanta, poi per lui due panchine contro SPAL e Real con in mezzo la contusione alla gamba che gli ha impedito di essere convocato contro il Milan.

Il vero Mandzukic però alla Juventus manca da molto più tempo dato che l'ultimo goal del croato in campionato risale addirittura al 17 dicembre contro il Bologna e anche in Champions le cose non sono andate meglio, anzi.

L'ex punto fermo bianconero è stato tra i peggiori nell'andata degli ottavi contro il Tottenham salvo saltare il ritorno per infortunio e scendere in campo solo nei venti minuti finali, a risultato già ampiamente compromesso, martedì scorso contro il Real Madrid. Il tutto dopo essere rimasto in panchina nelle ultime due partite del girone contro Barcellona e Olympiacos.

E' innegabile insomma che il rendimento di Mandzukic in questa stagione sia fin qui assolutamente deludente specie se rapportato a quello dell'anno scorso quando il croato fu la chiave della rinascita bianconera grazie alla disponibilità dimostrata nel riciclarsi come esterno sinitro nel 4-2-3-1 studiato da Allegri.

Allegri che, da fine gennaio a giugno del 2017, aveva rinunciato a Mandzukic dal 1' solo nell'ultima giornata di campionato a Bologna con lo Scudetto già in tasca e pochi giorni prima della finale di Cardiff.

Negli ultimi mesi però, forse anche a causa di una condizione fisica precaria e di qualche acciacco, Mandzukic non ha dato il solito contributo non solo in zona goal ma anche in fase difensiva tanto da costringere il tecnico a schierare un attaccante in meno per rinforzare il centrocampo.

L'articolo prosegue qui sotto

Cosa che peraltro Allegri potrebbe fare anche a Benevento dove la Juventus dovrebbe scendere in campo con un 4-3-3 in cui Mandzukic potrebbe essere l'esterno sinistro con Dybala falso nueve e Douglas Costa a destra.

BENEVENTO (4-2-3-1): Puggioni; Sagna, Djimsiti, Tosca, Venuti; Viola, Sandro; Brignola, Guilherme, Djuricic; Diabaté. 

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Lichtsteiner, Benatia, Rugani, Alex Sandro; Marchisio, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Mandzukic, Dybala. 

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Calciomercato Juventus, Ramsey ha firmato il contratto
Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Milan tra Piatek e Batshuayi
Prossimo articolo:
Supercoppa, anche Mayweather festeggia con Ronaldo e la Juventus
Prossimo articolo:
Probabili Formazioni Serie A
Chiudi