La Curva Inter: "Senza p***e, venduti!", Pioli: "Non mi dimetto"

Commenti()
Getty Images
Durante la partita di Genova pesante contestazione della Curva all'Inter, Pioli però tiene duro: "Non ho mai pensato alle dimissioni".

Il crollo dell'Inter (2 punti nelle ultime sette partite) non conosce la parola fine neppure a Genova dove i nerazzurri hanno perso contro una squadra che non vinceva addirittura da due mesi e vedono sfumare quasi definitivamente il treno Europa League.

Inevitabile quindi la contestazione dei tifosi al seguito che, durante la gara, hanno intonato pesanti cori contro la squadra da "Non avete cogl*** noi tiriamo fuori i bastoni" a "Venduti, venduti" o "Andate a lavorare".

Non coinvolto nella contestazione invece Stefano Pioli che, al termine della partita, ha escluso categoricamente l'ipotesi dimissioni: "Non mollo, mai pensato alle dimissioni. Non capisco il motivo di tutte queste voci. Anche se potete immaginare come sto adesso. E’ normale e giusto che ci sia delusione: i risultati sono negativi, possiamo fare di più.

A Genova abbiamo giocato per fare la partita rischiando poco, ma se hai le occasioni e non segni diventa dura: gli episodi ci hanno condannato. Potevamo andare in vantaggio e la gara sarebbe cambiata, invece torniamo a casa a mani vuote".

Il tecnico insomma resta ottimista, soprattutto in vista del futuro: "Se valuto questo momento non posso essere positivo, ma credo che questa squadra abbia dei valori. Basta avere le idee chiare su dove intervenire, ma credo che le abbiamo. Sono convinto che questa stagione negativa sarà di grande aiuto per la costruzione dell’Inter del futuro".

A parlare a nome del gruppo è invece Gary Medel che ammette: "Il nostro è un problema di testa. E' difficile ma dobbiamo uscirne perché non esiste che l'Inter si trovi in questa situazione. Chiediamo scusa a tutti i tifosi che non meritano questa delusione così grande.

Ci sono stati risultati che ci hanno disilluso e mentalmente abbiamo un po' staccato, ma dobbiamo recuperare le forze e dimostrare di meritare questa maglia". Il tempo sta per scadere.

Chiudi