Notizie Risultati Live
Ligue 1

Kylian Mbappe, il nuovo Henry che piace a Barcellona, Real Madrid e Manchester City

10:00 CET 10/12/16
Kylian Mbappe Monaco
Con un goal e un assist realizzati in settimana, Mbappe si conferma uno dei più grandi talenti europei, il tutto a due settimane dal suo 18esimo compleanno.

Kylian Mbappe è unico in fatto di classe. Non ci sono attualmente altri giocatori di età inferiore ai 18 anni che possono competere con il prodigio del Monaco in fatto di statistiche.

Il suoi passaggio dalle giovanili alla prima squadra, ricorda quello di un’altra leggenda del club. La sua velocità ed il suo fiuto del goal, portano infatti alla mente il grande Thierry Henry, fuoriclasse al quale proprio Mbappe ha sottratto il record di più giovane debuttante e marcatore della storia del Monaco.

Con tre goal e quattro assist realizzati in otto presenze in Ligue 1, è solo una questione di tempo ma presto Mbappe inizierà a far gola ai top club europei.

Nonostante le sue evidenti qualità, potendo contare su opzioni del calibro di Thomas Lemar, Bernardo Silva, Valere Germain e Radamel Falcao in attacco, il tecnico Leonardo Jardim non ha alcuna fretta di spingere il 17enne direttamente tra i titolatissimi.

Per tale motivo ci sono stati dei lunghi periodi intercorsi tra le varie presenze dal 1’. La gara vinta sabato per 5-0 contro il Bastia, è valsa la quinta apparizione del ragazzo nella formazione iniziale, ma l’ultima risaliva ad ottobre quando sfoderò una grande prestazione contro il Montpellier.

Sono felice per lui, ha fatto bene. Il nostro compito è quello di farlo crescere, è un giovane calciatore che sta migliorando”, ha detto Jardim, aggiungendo che Mbappe è ancora “in un periodo di apprendimento”.

Il ‘nuovo Henry’ apprende velocemente. E’ in grado di crearsi spazi grazie ad un controllo eccellente ed un’accelerazione fulminea, proprio come faceva il più prolifico marcatore della storia della Nazionale francese.

Abile con la palla tra i piedi, ha l’abilità di tagliare al centro o di agire da seconda punta.

I suoi progressi sono attentamente monitorati da Barcellona, Real Madrid e Manchester City.

L’estate scorsa si parlò di un’offerta rifiutata dal Monaco da 40 milioni di euro per il suo giovane gioiello legato al club da un contratto fino al 2019.

Vista la qualità delle sue prestazioni in questa stagione, il suo prezzo è destinato ad andare in un’unica direzione.