Kenedy paga le offese alla Cina: il Chelsea lo rimanda in Inghilterra

Commenti()
Getty Images
Dopo i post Instagram considerati razzisti dal popolo cinese, Kenedy non la passa liscia: è stato costretto ad abbandonare la tournée del Chelsea.

Il Chelsea per il momento rimane in Asia, nonostante il polverone scatenatosi negli ultimi giorni, ma Kenedy non la passa liscia: il brasiliano è stato costretto ad abbandonare la tournée dei Blues e a fare ritorno in Inghilterra.

A confermarlo è stata la stessa società londinese, che ha annunciato la propria decisione alla Inter Sports, lo sponsor della gara giocata e vinta sabato contro l'Arsenal. Quest'ultimo ha pubblicato il comunicato sul proprio account Weibo.

"Il Chelsea - si legge - conferma che Kenedy è tornato nel Regno Unito e non farà più parte della tournée precampionato del club in Asia".

Kenedy Chelsea

Una scelta logica, dopo le polemiche venutesi a creare per i post Instagram di Kenedy: prese in giro a un uomo cinese e in generale al popolo locale che sono state considerate razziste, e non goliardiche.

Non sono dunque servite a nulla le scuse dello stesso Kenedy, duramente ripreso dal Chelsea: il brasiliano è stato costretto a tornare in Inghilterra. E ora anche il suo futuro nella rosa di Conte potrebbe essere in dubbio.

Chiudi