Juventus-Young Boys, le pagelle: Dybala fenomeno, ottimo Bonucci

Commenti()
Getty
Il grande protagonista è Paulo Dybala, autore della tripletta vincente, ma l'intera Juventus si esprime ad alti livelli. Bene anche Bernardeschi.

JUVENTUS


Con DAZN vedi oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

SZCZESNY 6: C'è poco da dire: si gode un martedì sera da spettatore (quasi) non pagante.

BARZAGLI 6.5: Mette in mostra una buona condizione atletica, a 37 primavere compiute riesce ancora a incidere positivamente.

BONUCCI 7: Un suo lancio chirurgico porta Dybala ad aprire le marcature, dietro dorme sonni tranquilli in quanto i gialloneri non si rendono mai pericolosi. Preciso.

BENATIA 6.5: Prova ad accelerare con la palla tra i piedi, stringendo all'occorrenza sui movimenti (impalpabili) di Hoarau.

CUADRADO 6.5: Ha una prateria davanti, ma la sfrutta a targhe alterne. La sensazione è che stia ancora cercando la miglior forma. Contro un avversario così modesto, però, anche il compitino può passare. Firma l'assist per la tripletta di Dybala.

PJANIC 6.5: La consueta qualità in mezzo al campo. Si gestisce all'interno di una trama semplice, pensando probabilmente all'Udinese. (70' KHEDIRA 6: Al rientro dall'infortunio, di sinistro si divora un'occasione interessante).

MATUIDI 6.5: E' il solito motorino instancabile, pressa tutto e tutti con la solita efficacia. Lucido anche in fase propositiva. (46' EMRE CAN 6: Attacca con convinzione la profondità).

ALEX SANDRO 6: Spinge con profitto, cercando costantemente la giocata più utile.

BERNARDESCHI 6.5: E' in fiducia e, proprio per questo motivo, si diverte a giganteggiare qua e là. Non è mai banale. E questo è un enorme pregio.

DYBALA 8: La serata gli regala la prima tripletta in Champions League e, soprattutto, un'enorme dose di fiducia in vista dei prossimi impegni. Colpisce anche un palo.

MANDZUKIC 6: Non è gara da sportellate, non è partita da piede sull'acceleratore. Fa il suo, ma senza andare fuorigiri. (77' KEAN 6.5: Entra e divora l'erba).


YOUNG BOYS


VAN BALLMOOS 5: Incerto sulla respinta che porta la Joya a trovare il secondo goal, tuttavia qualche intervento diligente lo mette in mostra.

SCHICK 5: Gli arrivano da tutte le parti e non è in grado di gestire le innumerevoli insidie.

CAMARA 4: Commette un erroraccio, in termini di posizione, sul primo lampo del numero 10 bianconero. Finisce anzitempo sotto la doccia per una manata sul volto di Dybala.

VON BERGEN 5: Vecchia conoscenza del calcio italiano tra Cesena, Genoa e Palermo, naufraga assieme al resto del pacchetto arretrato.

BENITO 5: Fatica nelle coperture, scala maldestramente creando vuoti spaventosi.

SOW 5: Pessimo in interdizione, così come non eccelle minimamente in costruzione.

SANOGO 5: Lo si nota solamente per aver travolto Pjanic. (46' LAUPER 5.5: Ci prova dalla distanza).

BERTONE 4.5: Non ne commetta una buona. Né taglia né cuce, e per poco non si becca due gialli ravvicinati.

FASSNACHT 5: Perde, in tutto e per tutto, il duello personale con Bernardeschi. (71' ASSALE 5: Subentra con pochissima convinzione).

SULEJMANI 5.5: Si vede, seppur in maniera estemporanea, che sa il fatto suo. Ma poi deve prendere coscienza della realtà e adeguarsi alla mediocrità. (71' NGAMALEU 5.5: Gestisce maldestramente i pochi possessi a disposizione)

HOARAU 5: Finisce rapidamente nella rete della BBB, impensierendo Szczesny con un destro deviato.

Chiudi