Juventus verso Madrid, la difesa preoccupa: Allegri spera nel recupero di Bonucci e Chiellini

Commenti()
Getty
Le pessime prestazioni difensive contro Atalanta e Parma preoccupano la Juventus in vista della Champions, a Madrid servono Bonucci e Chiellini.

I sei goal subiti in meno di 180' tra Atalanta e Parma fanno suonare un allarme difesa alla Juventus dove la solidità della retroguardia è da sempre uno dei punti di forza della squadra bianconera.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

A incidere ovviamente è l'emergenza infortuni dato che attualmente Allegri non può contare su Andrea Barzagli, Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini. Cosa questa che non accadeva addirittura dal 2011.

L'assenza della BBC però non può bastare a giustificare i tanti, troppi errori difensivi commessi dalla Juventus che tra Atalanta e Parma ha di fatto regalato almeno 5 dei sei goal incassati.

A sbagliare peraltro non sono stati solo i centrali di emergenza Rugani, De Sciglio e Caceres ma anche i terzini (Cancelo), i centrocampisti (Khedira in ritardo sul primo goal del Parma) e perfino gli attaccanti con Mandzukic troppo ingenuo e molle in occasione del pareggio ducale.

Caceres Juventus Parma

La sensazione insomma è che, per dirla 'alla Allegri', la Juventus senza i suoi senatori al centro della difesa pecchi soprattutto di superficialità. Difetto che tra un paio di settimane a Madrid sarebbe quasi certamente fatale.

Ecco perché il tecnico in vista degli ottavi di Champions League conta di avere nuovamente a disposizione Bonucci e Chiellini.

Il recupero del secondo in realtà come riportato da 'La Gazzetta dello Sport' è praticamente certo e anzi il capitano potrebbe tornare in campo già il 15 febbraio contro il Frosinone per testare il polpaccio.

Restano invece da valutare meglio le condizioni di Bonucci, anche se il recupero dopo la brutta distorsione alla caviglia subita contro la Lazio una settimana fa procede senza problemi e il difensore farà di tutto per essere al suo posto contro l'Atletico. Il rientro di Barzagli, fermo da due mesi per una lesione muscolare, è previsto invece a fine mese.

Il tutto mentre qualcuno adesso rimpiange Benatia, ceduto forse troppo frettolosamente in Qatar a gennaio e sostituito con un Caceres apparso in grossa difficoltà al suo terzo debutto in bianconero.

Chiudi