Juventus-Milan, niente stangata: un turno a Bacca, Donnarumma salvo

Commenti()
Dopo il caos dello Stadium, Bacca squalificato un solo turno: salvi Donnarumma, Poli e De Sciglio, nessun provvedimento per i danni allo spogliatoio.

Dopo Juventus-Napoli un'altra grande polemica made in Italy, Juventus-Milan . Al rigore di Dybala è seguito il rigore di Dybala, che non ha portato ad un silenzio stampa e alle grida via web, ma bensì anche a problemi fisici, ovvero danni allo spogliatoio bianconero e vibranti proteste rossonere. Il Giudice Sportivo non ha potuto far meno che prendere provvendimenti.

Carlos Bacca , reo di essersi catapultato dalla panchina (posizionata come noto in alto in quello dello Stadium) al campo per protestare contro l'arbitro in seguito al rigore assegnato alla Juventus, è stato squalificato una giornata, e non due come si pensava inizialmente. Il colombiano, dunque, sarà costretto a saltare solamente la prossima sfida contro il Genoa.

Extra Time - Thais, presidentessa del Palermo

Donnarumma - Juventus-Milan

"Per avere, al termine della gara, nel recinto di giuoco, già sostituito ed in abiti civili, protestato in maniera plateale e veemente nei confronti di un Arbitro Addizionale, avvicinandosi con atteggiamento aggressivo nei confronti del medesimo, finché non veniva trattenuto ed allontanato a forza dai dirigenti e dall'allenatore della propria squadra; infrazione rilevata anche dai collaboratori della Procura federale” la motivazione alla squalifica di Bacca da parte del giudice sportivo. Per il colombiano anche 10.000 euro di ammenda.

Niente squalifica invece per De Sciglio , autore del fallo di mano che ha portato al rigore e al 2-1 della Juventus, oltre a Donnarumma e Poli , inferociti contro l'arbitro e gli assistenti in seguito al fischio al minuto 95. Squalificati per somma di ammonizioni ed espulsione, rispettivamente, Romagnoli e Sosa. Il Milan è stato però multato di 5000 euro "a titolo di responsabilità oggettiva, per avere omesso di impedire l'ingresso nel recinto di giuoco di un dirigente non inserito nella distinta di gara".

L'articolo prosegue qui sotto

Diffidati dunque i dirigenti del Milan, Maiorino e Galliani , anch'essi imbestialiti con l'arbitro Massa dopo la conclusione della gara: entrambi "per avere rivolto, al termine della gara, nell'area antistante gli spogliatoi frasi offensive nei confronti dei tesserati della squadra avversaria". Nessun provvedimento, infine, nei confronti del Diavolo riguardo i danni allo spogliatoio dello Juventus Stadium.

Si chiude così definitivamente la lunghissima stagione 2016/2017 tra Milan e Juventus, con la gara d'andata di campionato che ha visto un goal di Pjanic annullato ingiustamente, una tiratissima finale di Supercoppa Italiana vinta dai meneghini, la sconfitta rossonera allo Stadium in Coppa Italia e dunque il 2-1 grondante polemiche al ritorno.

Un 2-1 con rete di Bacca in fuorigioco e dubbio rigore sul finale di gara, assegnato dopo il prolungamento del recupero causa rosso a Sosa e ultima sostituzione di Montella. Insomma, l'ennesima stagione di polemiche, mentre le gesta in campo rimangono clamorosamente in secondo piano.

Prossimo articolo:
Milan-Napoli: numeri e curiosità
Prossimo articolo:
Sampdoria-Udinese: numeri e curiosità
Prossimo articolo:
Sassuolo-Cagliari: numeri e curiosità
Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Calciomercato Juventus, Benatia ha un'offerta dall'Al Duhail: considerazioni in corso
Chiudi