Juventus, i frutti del mercato: De Sciglio e Douglas Costa ora convincono

Commenti()
Getty Images
La Juventus comincia a godersi i frutti del mercato estivo, dopo una coltivazione lunga tre mesi. Douglas Costa e De Sciglio ne sono l'esempio.

Il mercato estivo della Juventus è stato ampiamente criticato in questi primi mesi della stagione. I due colpi più costosi, Bernardeschi e Douglas Costa, non avevano reso secondo le aspettative, anche in termini di minutaggio; De Sciglio ed Howedes sono stati a lungo ai box; gli unici a convincere erano Matuidi ed in parte anche Bentancur

Ma da qualche partita le cose sono presto cambiate. Come spesso succede ad Allegri, è solo questione di tempo per l nuovi acquisti. Nella vittoria contro il Napoli hanno brillato in particolare due giocatori: Mattia De Sciglio e Douglas Costa.

Il terzino destro è ormai il titolare della fascia e contro il Napoli ha fatto una partita senza sbavature, più dedicato a proteggere la difesa che ad attaccare, ma era questo che gli è stato chiesto da Allegri. L'ex Milan è da qualche partita che ormai gioca su buoni livelli e contro il Crotone ha anche trovato un grande goal, il primo in Serie A

Davanti a lui Douglas Costa, che senza dubbio ha disputato la sua migliore partita da quando veste il bianconero. Attento ed applicato in fase difensiva, non ha nemmeno fatto mancare le sortite offensive, come in occasione del goal di Gonzalo Higuain. Sembra un giocatore ritrovato, sia dal punto di vista fisico che mentale. L'adattamento al calcio italiano è stato completato. 

Blaise Matuidi Allan Napoli Juventus Serie A

In più c'è Blaise Mautidi, ma lui non ha mai deluso le aspettative, anzi le ha anche migliorate. Contro il Napoli ha confermato di essere un vero e proprio jolly, giocando praticamente da esterno sinistro di centrocampo davanti ad Asamoah.

Hanno dato già ottimi segnali anche altri due acquisti del mercato estivo: Wojciech Szczesny e Rodrigo Bentancur, soprattutto il secondo per la giovane età e per la personalità nel guidare il centrocampo, quando è stato chiamato in causa. 

Gli unici punti interrogativi sono rappresentati da Federico Bernardeschi e Benedikt Höwedes. Il primo ha giocato pochissimo, ma nei 287 minuti giocati in campionato ha siglato due goal e due assist; il secondo ha la sola colpa di essere stato praticamente sempre infortunato, a parte la sfida contro il Crotone. 

Ma a conti fatti il bilancio del mercato estivo della Juventus è già positivo e può ancora crescere con l'evoluzione dei giocatori che ancora hanno avuto meno spazio degli altri, la stagione è lunga.

Chiudi