Juventus-Atletico, scorie nel post gara: rissa sfiorata tra il preparatore atletico e Savic

Commenti()
Denis Doyle
Savic ha accusato Ortega di carichi di lavoro troppo pesanti, il preparatore di non aver effettuato gli esercizi di routine.

Doveva essere la stagione del riscatto, raggiungibile in casa propria, al Wanda Metropolitano. Fino al primo minuto di Juventus-Atletico Madrid, sembrava che la storia europea dei Colchoneros potesse cambiare. E invece il vento è rimasto lo stesso, nuova delusione europea e squadra di Simeone spazzata via. Con ovvie scorie.

Con DAZN segui la Liga IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

E' AS raccontare il retroscena post 3-0 dello Stadium. Proprio nello stadio bianconero sarebbe andato in scena un alterco tra il preparatore atletico del club Ortega e Savic, ex difensore della Fiorentina attualmente in forza all'Atletico Madrid. Scambio di battute e clima incandescente all'interno dello spogliatoio.

In passato Ortega era finito nel mirino dei giocatori dell'Atletico per un piano di lavoro troppo pesante, tanto che i biancorossi avrebbero accusato il preparatore di essere la causa dei tantissimi infortuni muscolari avuti dai Colchoneros negli ultimi anni (ben 42).

Lo scontro tra Ortega e Savic non sarebbe stato solo verbale, ma con tanto di lancio di uno scarpino. Causato proprio dalla stessa preparazione atletica e dal duro allenamento di lunedì scorso, ovvero alla vigilia della gara contro la Juventus allo Stadium.

Da canto suo Ortega non avrebbe gradito il mancato stretching post sconfitta contro la Juventus. Punti di vista differenti da parte del preparatore e Savic, necessario l'intervento dei compagni per evitare la rissa improvvisa nello spogliatoio dello stadio bianconero.

L'articolo prosegue qui sotto

Lo stesso Godin aveva provato a spiegare il perchè Simeone non fosse presente in sala stampa, evento che aveva fatto storcere in naso a molti, nonostante l'argentino si fosse comunque fatto intervistare in zona mista al termine della gara.

Nelle ultime ore si è parlato di un possibile addio di Ortega, ma in conferenza stampa Simeone si è tenuto stretto il suo collaboratore:

"Che alcune cose succedano è normale. Il Profe è il migliore di tutti anche se fa degli errori. Siamo una famiglia, le questioni si risolvono al suo interno".

Chiudi