Juniores regionale Toscana, partita finisce in rissa: 24 gli squalificati

Commenti()
Getty Images
24 squalificati, partita sospesa e doppia sconfitta a tavolino: è successo nel campionato regionale juniores della Toscana.

Una partita terminata in anticipo, quasi tutti i giocatori squalificati e una doppia sconfitta a tavolino: tutto in meno di 90 minuti, visto che l'arbitro si è trovato costretto a interrompere il match in anticipo a causa della mega-rissa che si è scatenata sul terreno di gioco.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

È accaduto il 2 febbraio scorso nel campionato juniores regionale della Toscana, nella partita che ha visto scendere in campo la società Casellina di Firenze e la Fortis Juventus 1909 di Borgo San Lorenzo, paese in provincia del capoluogo toscano.

Sul risultato di 1-0 per la Fortis Juventus 1909, nei minuti finali di partita si è scatentata una rissa che ha coinvolto i componenti di entrambe le squadre. L'arbitro si è visto costretto a sospendere il match a 3 minuti dal termine.

L'articolo prosegue qui sotto

Il giudice sportivo regionale territoriale della regione Toscana ha sancito una squalifica totale di 60 giornate "per aver attivamente partecipato a una rissa sul terreno di gioco". I calciatori squalificati sono in totale 24, esattamente 12 per squadra.

Le sanzioni più gravi sono di 6 giornate e riguardano due giocatori: uno è stato punito per un pugno al volto di un avversario, l'altro per un calcio in testa.

I club sono anche stati sanzionati con una multa di 200 euro a testa e la sconfitta a tavolino per 0-3 per entrambe.

Chiudi