Joao Mario brilla con il Portogallo: "Ora solo Inter-Milan, sono fiducioso"

Commenti()
Getty Images
Joao Mario brilla con il suo Portogallo, che batte la Svizzera e si qualifica direttamente al Mondiale. Senza Brozovic, Spalletti trova una certezza.

Il Portogallo è riuscito nella piccola impresa di scalzare la Svizzera all'ultima giornata, staccando il pass diretto verso il Mondiale in Russia del 2018. Questa sera contro la selezione di Petkovic, uno dei migliori in campo è stato senza dubbio Joao Mario, per la gioia di Luciano Spalletti e di tutta l'Inter

Dopo due gare intense con il Portogallo, adesso Joao Mario dovrà tuffarsi nuovamente con il corpo e la mente nell'Inter, perché c'è subito l'attesissimo derby contro il Milan, che potrebbe segnare molto sia per la classifica della SeriA, sia per il morale. Non ci sarà Marcelo Brozovic, al netto di clamorosi recuperi, sarà lui a dover occupare la zona della trequarti nello scacchiere di Spalletti. 

Dopo la partita contro la Svizzera, ai microfoni di 'Sky Sport', Joao Mario ha dichiarato: "Sapevamo che la Svizzera era una bella squadra, che avrebbe potuto metterci in difficoltà, non è un caso se ha fatto gli stessi punti nostri. Ai Mondiali vedremo un Portogallo maturo, che sa cosa fare in campo, ci prepareremo bene e poi si vede. I Mondiali sono diversi dall'Europeo e tutti noi vogliamo sognare".

Pensando all'Inter, invece: "Per il derby contro il Milan sono fiducioso, giochiamo in casa e spero che i nostri tifosi possano aiutarci. Spero, inoltre, che sia una bella partita".

Joao Mario sarà catechizzato da Luciano Spalletti per far sì che possa rendere in questa stracittadina come fatto con il Portogallo, dove è un uomo fondamentale.

Chiudi