Italia, zero prove per Ventura: fuori Romagnoli, Gagliardini e Bonaventura

Ultimo aggiornamento
Commenti()
Getty
Ventura non ha voluto cambiare il suo gruppo prima delle gare fondamentali contro Albania e Macedonia. Fuori Romagnoli, Gagliardini e Bonaventura.

Contro Macedonia ed Albania l'Italia avrà un duplice obiettivo: consolidare il secondo posto per assicurarsi i play-off e migliorare il proprio ranking, proprio in vista degli spareggi di novembre. 

Per fare tutto questo, Giampiero Ventura ha scelto di non trasformare il gruppo che lo ha portato fino a questo puntonel gruppo G. Ieri sono uscite le convocazioni del commissario tecnico e l'unica novità riguarda l'inserimento di Simone Verdi, di fatto al posto di Montolivo, anche se i due hanno due ruoli diversi. 

Anche in modo comprensibile, Ventura ha scelto di non fare esperimenti, non è d'altronde il momento delle prove e delle rivoluzioni. Il gruppo ormai è quello e sono rimasti fuori alcuni giocatori importanti, che stanno facendo bene in questa stagione.

Stiamo parlando di Gagliardini, Romagnoli, Bonaventura, Florenzi, Zaza, Chiesa e Barella. Gli ultimi due non si aspettavano di essere nell'elenco, d'altronde sono ancora giovani ed hanno parecchio tempo davanti, ma sicuramente il loro inizio di campionato è incoraggiante.

In avanti Zaza, nonostante le ottime prestazioni con il Valencia, continua a restare fuori, con Ventura che gli preferisce Gabbiadini ed Eder, che all'Inter gioca pochissimo. Florenzi è stato probabilmente "risparmiato" visto il recente infortunio, ma difficilmente non farà parte dell'eventuale spedizione in Russia dell'Italia.

Il leggero momento di crisi del Milan taglia fuori due come Romagnoli e Bonaventura, che dovranno prima tornare a convincere con il club rossonero. Gagliardini, reduce da qualche prova opaca con l'Inter, lascia il posto a Pellegrini, come successo anche nello scorso turno di qualificazioni. 

Le prove, gli stage e quant'altro serviranno poi nel corso dell'anno a concedere qualche alternativa in più a Ventura. Per adesso si va avanti con i fedelissimi.

Prossimo articolo:
Liverpool-Napoli, Alisson firma il ko azzurro con un miracolo al 92'
Prossimo articolo:
Attento e implacabile di testa: la rivincita di Sainsbury contro l'Inter
Prossimo articolo:
Ottavi Champions League: le possibili avversarie della Roma
Prossimo articolo:
Ottavi Champions League: le possibili avversarie della Juventus
Prossimo articolo:
Ancelotti consola il Napoli: "Abbiamo fatto il massimo, ora l'Europa League"
Chiudi