Notizie Risultati Live
Qualificazioni WC Europa

Italia, Ventura spiega le scelte: “Zaza e Balotelli? Ho scelto l'usato sicuro”

14:12 CEST 02/10/17
Giampiero Ventura Italy Israel
Giampiero Ventura fa la conta degli infortunati nell'Italia: "Anche De Rossi è out, avremo qualche problema a centrocampo".

L'Italia si appresta a tornare in campo nel doppio impegno di qualificazione ai Mondiali 2018: l'obiettivo è blindare il secondo posto nelle due gare contro Macedonia e Albania, Giampiero Ventura dovrà fare a meno di alcuni importanti elementi ai box per infortuni.

Intervenuto in conferenza stampa, l'allenatore azzurro fa il conto delle assenze: "Anche De Rossi è out e andrà via, per Belotti è un atto di cortesia che abbiamo fatto al Torino, non era il caso di far viaggiare un giocatore con il ginocchio gonfio. Verratti? Il PSG ci ha inviato la risonanza".

Ventura spiega poi le scelte fatte in sede di convocazione: "A centrocampo ero obbligato. Per quanto riguarda l'attacco abbiamo ancora la speranza di avere Belotti, il discorso di Balotelli è stato già affrontato: abbiamo preso la strada del rinnovamento, ma se nell'anno del Mondiale ci sono giocatori che stanno facendo benissimo il resto viene accantonato. La porta è aperta per tutti, siamo abituati ai suoi goal, ma su di lui va fatto un discorso particolare, bisogna vedere il resto. Zaza? In attesa di sapere come sta Belotti abbiamo scelto di utilizzare l'usato sicuro, in tre giorni dobbiamo preparare due partite, non avremmo avuto il tempo di preparare altro. Inglese ha fatto gli stage, lui è fuori da un bel po'. Ma non ci sono chiusure definitive verso nessuno".

L'idea tattica dovrebbe restare invariata nonostante le assenze: "4-2-4? Valuteremo, ma le idee restano quelle, il problema non è il modulo ma come viene interpretato. Barella, Cristante e Gagliardini non sono mai stati parte di questo gruppo, ma siamo l'Italia e dobbiamo migliorare sotto tanti punti di vista, anche se adesso abbiamo solo 48 ore di tempo".

Nessun dramma sul momento poco felice di alcuni elementi in difesa: "E' un momento un po' particolare per mille motivi, basta guardare le partite e non solo una o due, questa dev'essere un'oasi felice, quando si arriva qua bisogna lasciare alle spalle le problematiche. Ci sono squadre che hanno problemi di serenità, ma vanno lasciati alle spalle. Immobile unica punta? Lui e Belotti insieme hanno fatto bene, poi valuteremo ogni tipo di soluzione ma ci vuole tempo".

Un commento particolare sul var: "Sono sicuramente favorevole, nella maggior parte delle cose ha risolto le situazioni togliendo moltissime polemiche, bisogna dare tempo di migliorarlo e metabolizzarlo, sono d'accordo con Rizzoli quando parla di millimetri, dobbiamo parlare solo di cose clamorose".

La qualificazione al Mondiale è una priorità assoluta, Ventura non vuole prendere in considerazione altre ipotesi: "Non andarci sarebbe una catastrofe. La valutazione di Balotelli? Ora dobbiamo pensare a qualificarci, poi potremo fare qualche esperimento, ma per il momento servono certezze. Se Belotti dovesse confermare il suo forfait non chiamerei altri attaccanti, non ci sono nomi spendibili al momento. Stiamo comunque monitorando diversi giocatori come Sansone, Balotelli, Chiesa, eccetera".

"In Italia ci sono squadre che lavorano in modi totalmente diversi, poi è difficile amalgamare i giocatori in un unico sistema di gioco. E' dura fare in 48 ore quello che altri non sono riusciti a fare in 3 mesi. Dobbiamo dare un filo conduttore. Il modulo? Cercheremo di sfruttare le caratteristiche dei nostri giocatori", ha concluso Ventura soffermandosi sull'aspetto tattico.