Notizie Risultati
Serie A

Italia, si riparte da Mancini e Balotelli. Contatti Di Biagio-Bologna

15:22 CEST 01/05/18
Mario Balotelli and Roberto Mancini
Roberto Mancini è sempre più vicino alla panchina della Nazionale, con lui in Azzurro potrebbe tornare Balotelli. Di Biagio verso il Bologna.

Ci siamo quasi. Il prossimo allenatore della Nazionale sta per avere un nome e un volto, quello di Roberto Mancini . Dopo che la Federazione aveva fatto un ultimo tentativo con Ancelotti , nel famoso incontro notturno tra l'allenatore, Fabbricini e Costacurta all'hotel Parco dei Principi di Roma e dopo il cortese rifiuto dello stesso Ancelotti, in attesa di una panchina di un club prestigioso, la FIGC infatti ha velocizzato la trattativa con il Mancio .

C'è stato un nuovo incontro segreto lunedì scorso, stavolta tra i vertici federali e l'ex allenatore di Inter e Manchester City tra le altre, nel quale sono state gettate le basi per il nuovo ciclo Azzurro. Mancini non ha ancora tecnicamente e materialmente firmato con per l'Italia, soltanto perchè ancora legato allo Zenit da un contratto fino al 2020. Sta aspettando la conclusione del campionato russo che sarà il prossimo 13 maggio, dopo di che avrà l'occasione di dare le dimissioni e salutare il club di Roman Abramovich per iniziare, salvo sorprese, la nuova avventura sulla panchina italiana.

D'altronde era stato il primo a rendersi disponibile e a dirsi onorato di poter diventare il nuovo allenatore della Nazionale. Non avrebbe preso in considerazione una proposta con Lotito in Federazione, visto come si erano lasciati ai tempi della Lazio, ma adesso che è cambiata la dirigenza e adesso che c'è Costacurta a fare da garante, non vede l'ora di poter intraprendere la nuova strada da commissario tecnico, ruolo peraltro mai ricoperto in carriera.

E se davvero dovesse diventare il nuovo CT, ci sono grosse probabilità che Mancini riconvochi Mario Balotelli . Lo stima come giocatore e umanamente lo considera quasi come un figlio nonostante alcune divergenze avute ai tempi del Manchester City . Farebbe capire anche all'interno dello spogliatoio, dove qualcuno aveva dato parere negativo su un suo ritorno in Azzurro, l'importanza di un giocatore dalle qualità di SuperMario e che nel Nizza ha segnato 23 gol in 35 partite tra Coppe e campionato. Una media di un gol ogni 121 minuti giocati, attaccante ritrovato e che quando si svincolerà dal club francese il prossimo 30 giugno farà gola a molti top team europei. Raiola ovviamente è già a lavoro per trovargli la sistemazione più idonea, in Italia o ancora all'estero.

Gigi Di Biagio chiaramente abbandonerà ogni suo ruolo in Federazione ma potrebbe presto tornare ad allenare. Stavolta ripartendo da un club. Dopo essere stato vicino alla Fiorentina prima che la scelta poi ricadesse su Stefano Pioli, c'è il Bologna che sta pensando a lui in vista di un cambio in panchina per la prossima stagione. Dopo tanti anni con Donadoni, che piace al Cagliari, il presidente Saputo sta pensando di ripartire da un allenatore giovane e motivato e tra i nomi possibili c'è anche quello di Di Biagio. C'è già stato un approccio con Di Vaio, con cui è amico da tempo, e con Fenucci. Può essere un'opzione più che probabile.