News LIVE
Qualificazioni Mondiali

Italia-Irlanda del Nord, Belotti ritrova Lafferty: nel 2014 coppia-goal del Palermo

19:58 CET 23/03/21
Kyle Lafferty Northern Ireland
Nella prima gara di qualificazione a Qatar 2022, l'Italia ospita l'Irlanda del Nord: di fronte Lafferty, ex di Palermo e recentemente, Reggina.

In mezzo agli acquisti di Denis, Menez e soci, il ritorno in Serie B di Kyle Lafferty, attaccante nord-irlandese, è passato in sordina. Il 33enne ex Burnley e Rangers, del resto, ha segnato solo una rete nella sua seconda esperienza italiana, dopo aver mostrato grandi capacità realizzative ai tempi del Palermo.

Diversamente dall'esperienza siciliana, stavolta Lafferty non è riuscito a fare la voce grossa in Serie B, sia per delle gare ampiamente deludenti, sia per il ridotto utilizzo durante la prima parte di Serie B 2020/2021. Ciò nonostante, però, sarà regolrmaente in campo contro l'Italia, nella prima gara di qualificazione a Qatar 2022.

Lafferty è del resto un simbolo della Nazionale nord-irlandese, tanto da essere il secondo marcatore di sempre, secondo solamente a David Healy, capace di mettere insieme 36 goal fino al 2013, anno in cui ha lasciato la sua rappresentativa, a 34 anni di età.

Sfida nella sfida tra Italia e Irlanda del Nord, non solo per il ritorno di Lafferty, nuovamente nel paese che lo ha ospitato per circa un anno e mezzo tra Palermo e Reggina: il classe 1987 avrà di fronte il Gallo Belotti, con cui ha condiviso l'attacco del Palermo nel 2013/2014.

Allora, Lafferty e Belotti furono tra i maggiori trascinatori del Palermo nella massima serie: il primo mise a segno undici reti risultando il secondo bomber principale dei rosanero, mentre il Gallo si fermà a dieci nella sua prima stagione da titolare in Serie B, dopo aver ben impressionato con l'Albinoleffe nella terza serie.

In quel Palermo superstar erano presenti anche Abel Hernandez massimo cannoniere con quattordici goal, e ovviamente Paulo Dybala, pescato dall'Instituto in Argentina, e autore delle prime interessanti giocate che convisero le grandi d'Europa ad osservarlo con attenzione.

Dopo quel primo posto in Serie B, Lafferty non rimase a Palermo, ceduto in Championship, al Norwich, per poi girovagare tra Turchia, Scozia, Norvegia e la già citata Reggina: in Calabria le cose non sono andate come la società granata si aspettava, fino alla cessione al Kilmarnock lo scorso febbraio. Un mese dopo, ancora l'Italia nel destino.