Italia-Inghilterra 1-3: Orsolini non basta, rimonta inglese per la finale

Commenti()
Orsolini porta in vantaggio l'Italia ad inizio partita, la rimonta dell'Inghilterra arriva nella ripresa con Solanke e Lookman.

L' Italia   Under 20 cade sotto i colpi dei pari età dell' Inghilterra nella semifinale del Mondiale, terminando la storica cavalcata nel Mondiale. Nell'ultimo atto gli inglesi dovranno vedersela con il Venezuela , capace di eliminare l'Uruguay ai calci di rigore. Gli uomini di Evani giocheranno la finale per il terzo posto proprio contro la Celeste.

Grandissima partenza degli azzurri, che colpiscono subito con il solito Orsolini, a segno per la quinta volta consecutiva nelle ultime cinque gare del Mondiale. Favilli va in profondità e serve l'inserimento del numero 7, che di sinistro insacca all'angolino. L'Inghilterra prova a reagire ma il pressing azzurro sul portatore di palla manda in difficoltà soprattutto i due centrali difensivi.

I ragazzi di Evani sono ben disposti nella propria metà campo e chiudono ogni spazio con le strette linee davanti alla difesa, costringendo gli inglesi alle numerose ed innocue conclusioni dalla distanza. Al quarto d'ora Dowell viene dimenticato sul fondo da Dimarco, ma l'esterno non riesce a concludere in porta. 

Gli azzurrini provano a far paura in contropiede, ma mostrano poca lucidità nell'ultimo passaggio. Nel finale del primo tempo arrivano allora i pericoli per la porta di Zaccagno: Solanke ci prova prima di testa sfiorando il palo, poi con un potente tiro da fuori impegna il portiere italiano.

Ad inizio ripresa l'Inghilterra preme sull'acceleratore e mette alle corde l'Italia: tante le conclusioni ravvicinate in area azzurra da parte degli uomini di Simpson, che con l'ingresso di Ojo cambia marcia ai suoi. Lo stesso numero 19 scheggia il palo ed impegna Zaccagno ad un grande intervento di piede.

Proprio dal giocatore del Liverpool nasce l'azione del pareggio: cross dalla destra deviato dal portiere italiano, la palla finisce a Solanke, che controlla ed insacca a porta vuota. L'Inghilterra non si accontenta e mostra una migliore condizione fisica, azzurri stanchi che non riescono più a ripartire.

Al 77' arriva il colpo del ko inglese: tutto nasce ancora da un imprendibile Ojo, che va sul fondo e mette in mezzo un bellissimo pallone per Lookman, che controlla di petto e batte ancora Zaccagno da ottima posizione.

Nel finale l'Italia prova a spingersi in avanti con le ultime forze, ma senza creare notevoli pericoli dalle parti di Woodman. La lucidità cala negli azzurri e l'Inghilterra trova anche il terzo goal in extremis ancora con Solanke: conclusione dalla distanza non irresistibile, ma Zaccagno sbaglia e non trattiene la palla, che si insacca per il tris definitivo.

I GOAL

2' ORSOLINI 1-0 - Favilli attacca la linea difensiva in profondità, finta il tiro e serve al limite l'inserimento di Orsolini, che calcia di prima con un preciso e potente sinistro che si infila all'angolino. Woodman resta immobile.

66' SOLANKE 1-1 - Uno scatenato Ojo va sul fondo e mette al centro un cross in area, Zaccagno devia la traiettoria in tuffo ma spedisce la palla nella zona di Solanke, che deve solo controllare ed appoggiare a porta vuota.

77' LOOKMAN 1-2 - L'azione nasce ancora una volta da Ojo, che mette a centro area un bel cross per il numero 11, che beffa due difensori azzurri stoppando di petto e concludendo da posizione ravvicinata.

88' SOLANKE 1-3 - Conclusione non irresistibile dalla distanza del numero 10, Zaccagno questa volta si fa trovare impreparato e non trattiene la palla.

I MIGLIORI

ITALIA: ORSOLINI

Parte fortissimo con un goal dei suoi di pregevole fattura: nel primo tempo l'Italia lo cerca spesso quando riparte. Nella ripresa cala come tutti gli azzurri.

INGHILTERRA: SOLANKE

E' il più pericoloso dei suoi nell'arco dei 90 minuti. Sfiora più volte il goal nel primo tempo, nella ripresa trova una doppietta che regala la finale all'Inghilterra. Presenza costante nella metà campo offensiva.

I PEGGIORI

ITALIA: DIMARCO

Troppo distratto in marcatura: nel primo tempo rischia grosso sulla distrazione in marcatura di Dowell, nella ripresa soffre quando viene puntato sulla fascia.

INGHILTERRA: DOWELL

Nel primo tempo sbaglia una ghiotta occasione, nella ripresa sbaglia troppi palloni e viene sostituito.

Chiudi