Italia, fiducia Mancini: "Meno talenti, ma possiamo tornare a vincere"

Commenti()
Getty Images
Mancini: "Dopo una delusione così forte può arrivare un grande trionfo. Abbiamo meno talento rispetto al passato, ma dobbiamo riprendere a sognare".

Dopo essere stato annunciato come nuovo commissario tecnico Roberto Mancini è già al lavoro per cercare di risanare la nazionale italiana. Lo jesino è intervenuto a Coverciano nell'ambito della quarta edizione di Kick-off.

L'ex Zenit è convinto che dopo la delusione della mancata qualificazione al mondiale gli azzurri possano nuovamente tornare ad essere vincenti. "Dopo un momento di delusione può sempre arrivare un grande trionfo. Ho molta fiducia per il futuro perchè di solito noi italiani in questo momento sappiamo dare il meglio di noi. Dico ai miei giocatori che devono avere l'obiettivo di riprendere a sognare per cercare di portare nuovamente l'Italia sul tetto del mondo".

L'articolo prosegue qui sotto

Pur avendo la consapevolezza che ci sono meno talenti rispetto al passato. "Nel 1970, nel 1982 e nel 2006 forse di talenti ne avevamo troppi e tutti insieme. Oggi che ne abbiamo di meno sembra tutto più complicato. Ma dobbiamo aspettare ed avere fiducia. Non potremo mai essere o giocare come la Spagna o come il Brasile".

Ai suoi giocatori consiglia di avere fiducia nei propri mezzi e grandi sogni. "Ma abbiamo fatto 7 finali mondiali e ne abbiamo vinte 4, nemmeno il Brasile ha fatto così tante finali. Siamo una nazione che ha una propria originalità. Speriamo di poterci prendere nuovamente le nostre soddisfazioni".

Chiusura su Buffon. "Speriamo che Buffon possa ancora continuare a giocare perchè ha dato molto al calcio".

Chiudi