Italia, Benassi tifa Ventura: "Sarei felice se fosse lui il prossimo c.t."

Domenic Berardi Marco Benassi Danilo Cataldi Italy U21 England U21
Getty
Zappacosta e Benassi hanno parlato in conferenza stampa dal ritiro della Nazionale a Coverciano. I due hanno commentato le voci su Ventura, attuale allenatore al Torino.

Dal ritiro della Nazionale italiana a Coverciano, hanno parlato alcune delle novità portate in azzurro da Antonio Conte, per questo stage pre-Europeo. Tra questi c'erano Marco Benassi e Davide Zappacosta, entrambi in forza al Torino.

Ecco le parole di Benassi, che ha esordito commentando le voci che avvicinano Ventura alla panchina dell'Italia: "Io non so se sarà lui il prossimo ct, ma posso solo parlare bene di lui, mi ha aiutato tanto e mi ha fatto crescere. Sarei felice se fosse lui l'allenatore dell'Italia".

"Ci sono molti aspetti simili comunque tra Ventura e Conte, sia a livello di modulo che di dettami tattici. Per esperienza personale posso dire che Ventura è molto attento sugli aspetti tattici, ti ripete delle cose fino allo sfinimento, come movimenti e altro".

Poi naturalmente il centrocampista del Torino ha parlato anche delle sue chances di andare all'Europeo: "Percentuali di andare in Francia? Non ci penso, non so il numero preciso, ma penso a dare tutto per convincere il mister. Riuscire a raggiungere la Nazionale maggiore è sempre stato il mio sogno, se dovessi andare in Francia in qualità di riserva non ci sarebbero problemi. Andrei".

Poi è arrivato il turno anche del compagno Zappacosta: "Qui c'è grande intensità e stiamo lavorando sodo. Il mister sta cercando di farci capire cosa vuol dire far parte di questo gruppo, vuole dare il massimo e noi anche con lui. Riserva in Francia? E' già tanto essere qui quindi non avrei problemi. Anche se avessi solo l'1% di possibilità di partire darei il massimo per sfruttarla".

E poi anche a lui tocca parlare di Giampiero Ventura: "E' davvero un ottimo allenatore ma per adesso siamo concentrati sul tecnico attuale. Con lui a Torino ho imparato molte cose che prima non conoscevo, come alcuni movimenti da fare quando parte la manovra della squadra".

Chiudi