Italia all'esame Croazia, Bertolacci avvisa: “E' la partita più importante”

Commenti()
Getty
Andrea Bertolacci ha commentato con grande entusiasmo la chiamata in azzurro di Antonio Conte, promettendo ora di voler ripagare la fiducia del mister: "Mostriamo le qualità".

Andrea Bertolacci è uno dei volti nuovi dell'Italia di Antonio Conte, il centrocampista del Genoa ha commentato la chiamata in azzurro con grande soddisfazione, mostrandosi totalmente concentrato verso l'impegno di domenica sera contro la Croazia, fondamentale per il cammino verso Euro 2016.

Intervenuto in conferenza stampa, Bertolacci non nasconde le difficoltà della gara in programma: "E' la partita più importante, ci giochiamo tanto. La mia convocazione? Starà a noi mettere in mostra le nostre qualità ora".

Martedì sarà la volta di Genova, Bertolacci sente particolarmente questa gara: "Sappiamo tutti la situazione della città, è un momento particolare e speriamo che sia una festa. Ho cercato con De Silvestri di aiutare Genova con un'asta, il raccolto verrà devoluto alle persone colpite dall'alluvione".

Il centrocampista del Genoa si sofferma sulla convocazione di Balotelli e sul ruolo ricoperto in campo: "Mario si allena con noi e fa parte di questo gruppo, possiamo solo migliorare, c'è l'armonia per poter far bene. Il mio ruolo? Ne ho ricoperti diversi, è un vantaggio per me. Mi sento una mezz'ala, poi sono stato spostato più avanti, ma ho fatto anche il vertice basso. Decide l'allenatore dove farmi giocare".

L'articolo prosegue qui sotto

Le due squadre di Genova stanno impressionando tutta la Serie A: "Stiamo attraversando un bel momento, siamo una realtà e stiamo dimostrando di meritare la classifica. Ci può stare in un momento di crisi delle grandi del nostro calcio, ma sia io che Soriano stiamo sfruttando questo momento nel migliore dei modi".

Bertolacci ora vuole dimostrare di meritare la maglia azzurra e spiega cosa potrà portare la sua convocazione all'Italia: "Conte cura molto i dettagli, che fanno la differenza. Quando vai in campo vedi una squadra molto organizzata. Posso portare entusiasmo e qualità, caratteristiche che spero possano essere utili al gruppo".

Il centrocampista rossoblù riflette sulla situazione generale dei giovani nella nostra Serie A: "C'è molta più pressione sui giovani, far male una partita può costare molto. Non si riesce a dare continuità in Italia, ci sono più stranieri che italiani, questo dispiace".

Prossimo articolo:
Classifica rigori Serie A 2018/19
Prossimo articolo:
Classifica marcatori Serie A 2018/2019
Prossimo articolo:
Probabili Formazioni Serie A
Prossimo articolo:
Inter-Sassuolo, le formazioni ufficiali: Joao Mario titolare, fuori Nainggolan
Prossimo articolo:
Inter-Sassuolo, BUU anche sulla maglia: Brothers Universally United contro il razzismo
Chiudi