Inzaghi duro: "Non parlo di arbitri, le immagini parlano da sole"

Commenti()
Espulso nel primo tempo, Inzaghi ringrazia i suoi: "Grande cuore, questa squadra mi entusiasma. Per la Champions ci saremo fino alla fine".

Una partita pazzesca al Franchi, sia nel primo che nel secondo tempo. Due espulsi, due splendide punizioni, sette goal, una tripletta. Ma i tre punti vanno solamente alla Lazio, che batte 4-3 la Fiorentina e risponde alla vittorie in chiave Champions League ottenute dalle altre contendenti Inter e Roma.

Una gara, quella tra Fiorentina e Lazio, che ha sollevato un vespaio di polemiche sopratutto durante la stessa. Spentesi, in parte, dopo la vittoria dei biancocelesti: Inzaghi furioso per alcune decisioni arbitrali ed espulso nella prima frazione del match.

"Non parlo più degli arbitri, le immagini parlano da sole" ha evidenziato Inzaghi al termine del match. "Eravamo 2-0 e mi è dispiaciuto lasciare la squadra ma i miei collaboratori hanno fatto un grande lavoro. Quando ho visto il fallo su Lucas ho protestato e il quarto uomo ha richiamato l’arbitro per mandarmi fuori".

Inzaghi non può ringraziare i suoi per la fondamentale vittoria: "Grande cuore, questi ragazzi straordinari l’hanno messo in campo in una gara cominciata male. Non hanno mai perso lucidità, abbiamo vinto su un campo difficile un match importantissimo. Andiamo avanti, non molliamo".

Il tecnico della Lazio è un fiume di elogi: "Questi ragazzi mi entusiasmano, sono contento per la vittoria. Luis Alberto potrebbe giocare in qualsiasi squadra del mondo, ma ha appena rinnovato con noi. Siamo grati a lui e lui è contento di stare qui. Sta facendo cose straordinarie, del resto come tutta la Lazio".

Ora solamente quindici punti in palio e lotta Champions più che mai aperta: "Dicevano che non ci saremmo arrivati, ma ora stiamo lottando con le corazzate. Ci siamo e vogliamo esserci fino alla fine". Prossimo impegno in programma domenica all'Olimpico, contro la Sampdoria: una grande opportunità a fronte delle trasferte di Inter e Roma, impegnate rispettivamente contro Chievo e SPAL, decise ad ottenere punti salvezza.

Chiudi