Inter-Wattens 2-1: Pinamonti-Rover, buona la prima per Spalletti

Andrea PinamontiGetty

Conta solo come calcio di luglio, ma la prima gara amichevole della stagione dell'Inter racconta una vittoria di misura contro il Wattens, squadra austriaca che milita in seconda divisione. Due a uno il risultato finale, con le reti di Pinamonti Zangerl, prima di quella decisiva nel finale del giovane Rover.

Luciano Spalletti ha a disposizione pochissime pedine titolari per questa prima parte di ritiro a Brunico, e quindi manda in campo dal primo minuto una formazione totalmente sperimentale: gli unici 'senior' sono Handanovic, Murillo, Miranda, Ranocchia, Biabiany e Kondogbia.

La squadra nerazzurra non comincia bene la gara e fatica a mettere in moto le gambe; più in forma il Wattens, che comincerà il campionato tra circa 10 giorni. Dopo una fase di stallo a ritmi bassi, l'Inter riesce a trovare la prima rete della stagione con Andrea Pinamonti, talento della Primavera che ormai è stabilmente in prima squadra da tempo.

Nella ripresa Luciano Spalletti rimpolpa ulteriormente la formazione di giovani ragazzi (Zaniolo, Odgaard, Valietti, Rover, Vanheusden e Danso). Tutti questi ragazzi fanno vedere ottime cose, dimostrando ancora una volta il valore del settore giovanile dell'Inter, che però quasi mai riesce a concretizzarsi in Serie A con il grande salto. 

Arriva a sorpresa il pareggio del Wattens, al primo tiro in porta degli austriaci nel secondo tempo, con il timbro di Zangerl a pochi passi dalla porta di Padelli. I ragazzi di Luciano Spalletti però non ci stanno e grazie ad una bella reazione riescono a trovare il goal della vittoria con un colpo di testa di Rover, dopo due legni beccati da Zaniolo e Vanheusden.