Inter, Thohir può lasciare: per la sua quota chiede 150-200 milioni

Commenti()
Getty
Erick Thohir gradirebbe l'ingresso di un altro socio di minoranza nell'Inter, magari intenzionato ad acquisire la sua quota nel club.

L'attenzione dei tifosi dell'Inter è attualmente concentrata interamente sul mercato di rafforzamento di una rosa che il prossimo anno tornerà a disputare dopo sei anni di assenza la Champions League, obiettivo minimo raggiunto grazie al successo sul campo della Lazio un mese fa.

Un nuovo modo di vedere la Serie A: scopri l'offerta!

A tener banco sono anche le questioni societarie che riguardano in particolar modo Erick Thohir: il presidente nerazzurro, dopo l'avvento di Suning, si è allontanato sempre di più dalle dinamiche del mondo interista, cosciente di aver affidato il club ad un colosso in grado di sostenere al meglio la delicata situazione finanziaria vigente.

Il magnate indonesiano, dopo l'accordo per la cessione della maggioranza nel giugno 2016, detiene circa il 30% delle quote che, secondo quanto riportato da 'Il Corriere della Sera, starebbe pensando di cedere ad un nuovo socio di minoranza.

Thohir vedrebbe di buon occhio infatti l'ingresso di un nuovo partner a cui vendere la sua parte, magari per una cifra compresa tra i 150 e i 200 milioni di euro

Si tratterebbe di una notizia positiva anche per Suning che avrebbe così la possibilità di ricapitalizzare il club, ipotesi che finora è sempre tramontata proprio per il mancato sì di Thohir, la cui posizione è contraddistinta da vincoli economici abbastanza complessi.

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Napoli, contatti per Trincao
Prossimo articolo:
Barcellona-Levante 3-0: Dembelè fa doppietta, remuntada blaugrana
Prossimo articolo:
Calciomercato Milan, Piatek caldo: venerdì summit Leonardo-Preziosi
Chiudi