Notizie Risultati
Serie A

Inter, Spalletti spiega: “A volte siamo timidi, su Icardi non commento”

17:48 CET 10/03/19
Spalletti Inter Europa League
Luciano Spalletti al termine di Inter-SPAL: "A volte diventiamo più timidi, le vittorie determinano se sei un giocatore da Inter".

L'Inter rialza la testa in vista di una settimana decisiva per la propria stagione: battuta la SPAL grazie alle reti italiane di Politano e Gagliardini, Luciano Spalletti ha analizzato la prestazione dei suoi al fischio finale.

Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Soddisfatto l'allenatore toscano ai microfoni di 'Sky Sport' dopo il 2-0 maturato nella ripresa:

"All'inizio della partita nessuno era fuori posto, c'erano sempre undici calciatori dell'Inter e dovevamo far meglio. Ci siamo fatti strozzare da questa difficoltà che a volte ci succede, però si perdono quelle che sono le nostre qualità e si diventa più timidi e insicuri. Ci sta di essere emozionati a San Siro, però sei un calciatore dell'Inter e devi assolutamente vincere questa partita".

Spalletti evita ogni commento su Mauro Icardi, che oggi non era presente sugli spalti di San Siro per seguire la squadra:

"Noi abbiamo l'obiettivo di vincere, noi siamo qui per questo perchè sennò diventa difficile mantenersi il contratto con l'Inter. Le vittorie determinano che sei un calciatore da Inter. Su Icardi non rispondo, perchè ogni mia dichiarazione poi viene interpretata in tantissimi modi".

La scossa è arrivata nella ripresa per la squadra nerazzurra, che torna a vincere dopo due passi falsi:

"Abbiamo il fuoco dentro, che però ogni tanto diventa una fiammella. Dopo il goal Gagliardini per esempio è diventato un altro calciatore, tutti avevano un'altra convinzione, è cambiato tutto. La paura è una cosa differente dalla timidezza, a noi succede che si viene trascinati dentro un motivo differente di analisi e i giocatori hanno meno tranquillità. Dalbert? Diventerà un grande calciatore, nel secondo tempo ha lasciato andare la gamba e ha spaccato la fascia sinistra".