Inter regina dei pali in Serie A: in Europa domina il Barcellona

Commenti()
Getty Images
Con i due colpiti contro il Torino, l'Inter sale a 21 legni in Serie A. Prima in Italia, è quinta in Europa: ben dieci in più per il Barcellona.

Sirigu e i legni fermano l'Inter. La più classica delle frasi per sottolineare un pareggio o una sconfitta di una big. Niente di più vero alo stadio Grande Torino, considerando la buona prestazione nerazzurra, schiantatasi però contro l'estremo difensore di Mazzarri e i pali della sua porta.

L'Inter è ora inconstrata regina dei legni di Serie A, dopo aver superato la Roma ed allungato sulla squadra di Di Francesco in questa sfortunosa classifica: 21, di cui 2 contro il Torino, i pali e le traverse colpiti dalla formazione nerazzurra nelle prime trentuno giornate del campionato. Tanti? Non in Europa.

Le grandi dei cinque campionati europei top hanno infatti colpito più traverse/pali dell'Inter: il Bayern già Campione di Germania è a 17, mentre le compagini che a meno di clamorosi colpi di scena solleveranno il titolo nazionale in Francia, Inghilterra e Spagna hanno fatto di più.

19 per il Manchester City, 21 per il Real Madrid, 22 per il PSG, addirittura 31 per il Barcellona: la potenza di fuoco degli squadroni europei porta a tantissimi goal, ma anche a tantissimi pali. La differenza con l'Inter è palese, visto che i nerazzurri non segnano tantissimo, a differenza delle squadre sopracitate, a fronte di un mirino spesso direzionato sul montante.

L'articolo prosegue qui sotto

Se l'Inter ha dalla sua il titolo di squadra, il Napoli ha quello del giocatore singolo: sei i legni colpiti da Lorenzo Insigne fin qui, uno in più di Dzeko. Il Barcellona invece regna anche in questa classifica, con ben quattordici pali o traverse per Leo Messi. Uno che lo specchio della porta lo prende comunque sempre.

"Ci sono dei momenti in cui non va neanche vorresti neanche se la palla la pigi" ha evidenziato Spalletti dopo il ko contro il Torino. Inter sfortunata sì, Sirigu bravissimo sì: ma Icardi è stato deludente, così come il resto dell'attacco. Non di sole recriminazioni può vivere l'uomo.

 

Prossimo articolo:
Scommesse Serie A: quote e pronostico di Genoa-Milan
Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Parma, idea Matri
Prossimo articolo:
Genoa-Milan dove vederla: canale tv e diretta streaming
Prossimo articolo:
Calciomercato Juventus, Spinazzola non convinto del Bologna: dubbio Darmian
Prossimo articolo:
Calendario Serie A: dove vedere le partite su Sky e DAZN
Chiudi