Inter-Rapid Vienna, dolci ricordi: l'ultima volta vinse la Coppa UEFA

Commenti()
Getty
La Coppa UEFA, oggi Europa League, fu vinta per la prima volta dall'Inter nel 1991: proprio dopo aver affrontato il Rapid Vienna nei 32esimi.

Poteva andare peggio. Difficilmente poteva andare meglio. L'Inter, consapevole comunque che considerare i favoriti sulla carta non ha il minimo senso logico in Europa, sorride. Retrocessa dalla Champions League, sfiderà in Europa League il Rapid Vienna, primo ostacolo nella fase ad eliminazione diretta della seconda competizione europea.

Attiva il mese gratuito su DAZN per guardare Serie B, Liga e Ligue 1 in esclusiva

Un Rapid Vienna che non solo fa tirare un sospiro di sollevo, almeno per ora, ai tifosi dell'Inter, ma rievoca nei fans di vecchia data ricordi di soddifazione massima, di gioie e di un trionfo europeo che in casa Inter, negli anni '90, era atteso da decenni. Torniamo indietro proprio al 1990.

L'unico precedente tra Inter e Rapid Vienna è a dir poco beneaugurante, visto che nei 32esimi di finale della Coppa UEFA, oggi EUropa League, la prima gara ad eliminazione diretta dei nerazzurri fu proprio contro la squadra austriaca, eliminata nella gara di ritorno solo grazie ai tempi supplementari.

Se in quella gara l'Inter rischiò seriamente di uscire immediatamente dall'Europa League (ormai si chiama così), alla fine della stagione i nerazzurri riuscirono a conquistare il trofeo ai danni della Roma, tornando a vincere in Europa dopo un digiuno durato 25 anni.

L'articolo prosegue qui sotto

Era l'Inter tedesca del trio Brehme-Matthaus-Klinsmann, ma era anche l'Inter di italiani leggendari come Zenga e Bergomi. Una squadra che dopo aver sofferto contro lo stesso Rapid Vienna nei 32esimi e nei 16esimi contro l'Aston Villa, non ebbe più problemi fino alla finale, vinta grazie al 2-0 contro la Roma, nonostante l'1-0 del ritorno.

I tedeschi non sono più di casa a San Siro, nè i portieri o i centrali italiani. Al loro posto sono arrivati i sudamericani e i grandi dell'est, da Skriniar a Handanovic, passando per Icardi e Perisic. Una generazione di giocatori cresciuta proprio durante l'esplosione dell'Inter teutonica-azzurra.

Concentrato sul campionato e sul tornare immediatamente in Champions League, nel 2019 l'Inter dovrà tentare l'assalto all'Europa League, così come Lazio e Napoli. Da coppa italiana, a coppa mai italiana: nel nuovo millennio la Serie A non ha ancora conquistato il trofeo. Che il fato possa dare una mano?

Prossimo articolo:
Rassegna stampa: le prime pagine sportive
Prossimo articolo:
Calciomercato Napoli, Fornals dal Villarreal per giugno
Prossimo articolo:
L’audio Whatsapp di Sala: "L'aereo sembra cadere a pezzi..."
Prossimo articolo:
Calciomercato gennaio, notizie e trattative: Il Parma su Iturbe
Prossimo articolo:
Calciomercato Milan, Higuain va al Chelsea: risolti gli ultimi dettagli
Chiudi