Inter-Fiorentina, le pagelle: D'Ambrosio generoso, Chiesa una certezza

Commenti()
Getty Images
Nell'Inter spicca la prestazione di D'Ambrosio, bene Icardi, Candreva e Brozovic, delude Vecino. Chiesa ancora il migliore della Fiorentina.

INTER


Con DAZN vedi oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

HANDANOVIC 6.5: Si esalta neutralizzando un tiro di Simeone nel primo tempo dopo aver mostrato  qualche incertezza nei primi minuti di gioco.

D’AMBROSIO 7: Solita gara di corsa e cuore, stavolta impreziosita dal goal partita scaturito dall’ennesimo generoso inserimento. E da tanta freddezza.

DE VRIJ 6.5: Ordinato e preciso come sempre. Granitico, una garanzia.

SKRINIAR 5.5: Gioca una gara sufficiente, macchiata solo dalla deviazione imprudente in occasione del goal di Chiesa.

ASAMOAH 6.5: Instancabile, una vera arma in più per la squadra nerazzurra. Il ghanese corre, lotta e non si ferma mai mantenendo un’invidiabile lucidità col pallone tra i piedi.

VECINO 5: Segnerà anche goal pesanti ma continua ad essere impalpabile. Tanti errori, tantissimi palloni persi. E dell’eccessivamente conclamata “garra” nemmeno l’ombra. (68’ KEITA 6: Dopo i deludenti scampoli di gara disputati fin qui, ha un buon impatto sul match, tentando anche un eurogol dalla distanza, segnale di una fiducia forse ritrovata).

BROZOVIC 6.5: Buona gara del croato, che con personalità aiuta  la squadra  a gestire i palloni più delicati.

CANDREVA 6.5: Prestazione positiva per il numero  87 nerazzurro che prima sfiora il goal, poi causa il calcio di rigore. Non incanta, ma è uno dei pochi a cambiare, seppur a tratti, i ritmi della gara. (58’ POLITANO 5: Impalpabile, ancora una volta. Le sue prestazioni negative iniziano a diventare troppe).

NAINGGOLAN 5.5: Comincia bene, ma sparisce dal campo alla distanza.

PERISIC 6: Nel primo tempo è tra i migliori, nella ripresa invece non riesce a farsi notare. (87’ GAGLIARDINI S.V.)

ICARDI 6.5: Due lampi in 90 minuti bastano e avanzano per risultare decisivo. Trasforma con freddezza il rigore dell’1-0, manda in porta D’Ambrosio per il goal-partita.  Più determinante di così...


FIORENTINA


LAFONT 5.5: Incolpevole sui goal, non dà però sicurezza per tutta la durata della gara.

MILENKOVIC 6: Duella ad armi pari con Perisic e ne esce bene.

PEZZELLA 5.5: Gara attenta su Mauro Icardi, rovinata soltanto dall’azione che costa alla Fiorentina  la sconfitta.

VITOR HUGO 5.5: Nel primo tempo è una diga, ma nel finale di frazione è responsabile del fallo di mano che cambia  la partita.

BIRAGHI 5.5: Male nella prima mezzora, meglio nella ripresa.

BENASSI 5.5: Vaga per il campo faticando a trovare una collocazione in campo. Ci mette corsa e impegno, ma non sempre  basta. (84’ VLAHOVIC 5.5: Ha sulla testa la palla buona per il 2-2 ma la colpisce male).

VERETOUT 6: Si limita ad agire da regista basso davanti alla difesa. Sbaglia poco, ma allo stesso tempo offre poco in fase di spinta.

FERNANDES 6: Lotta in mezzo al campo con Vecino e Brozovic dimostrando di essere all’altezza della Serie A. (64’ GERSON 5.5: Pioli lo manda in campo per alzare  il tasso tecnico della squadra, ma lui fa poco o nulla per contribuire).

L'articolo prosegue qui sotto

CHIESA 7: Il migliore in una Fiorentina  con poche idee. Trova il goal del pari, lotta fino alla fine, spesso solo contro l’intera difesa nerazzurra. È ormai una certezza del calcio italiano.

SIMEONE 5: Handanovic  è bravissimo a negargli il goal nel primo tempo,  lui si intristisce e col passare dei minuti sparisce dal campo. (55’ PJACA 5.5: Fa quel che può quando riceve palla, ma senza riuscire a incidere)

MIRALLAS 6: Pioli lo lancia dal primo minuto e il belga sfiora subito il goal con una conclusione che va a sbattere sul palo. Cala alla distanza, ma nel complesso la sua prova è sufficiente.

Chiudi