Notizie Risultati
Serie A

Inter, buona la prima di Pioli: possesso e ritmo, promosso Medel in difesa

08:00 CET 21/11/16
Stefano Pioli Inter
Nonostante il pareggio ottenuto solo in pieno recupero la prima Inter di Pioli ha convinto per idee di gioco e grinta. Promosso Medel in difesa, da rivedere Kondogbia.

Il pareggio è arrivato solo al minuto novantadue e sugli sviluppi di un corner ma, per quanto visto sul terreno di gioco, l'Inter non avrebbe certamente meritato di perdere un Derby giocato con tanto coraggio e la giusta grinta.

La prima squadra messa in campo da Pioli, infatti, ha tenuto in mano la partita dal primo all'ultimo minuto eccezione fatta per qualche sbandamento a cavallo dei due tempi. Sbandamento pagato a carissimo prezzo con i due goal del Milan.

Milan-Inter 2-2, la cronaca

I cugini però sono stati letteralmente dominati sotto il profilo del gioco se si pensa che il possesso palla dei nerazzurri si è atttestato al 65,7%, con il doppio dei passaggi rispetto al Milan (521 contro 283) e il doppio dei tiri (21 contro 10).

La sensazione, insomma, è che la strada intrapresa da Pioli sia quella giusta anche se per emettere un verdetto definitivo sulla nuova Inter sarà meglio aspettare altri esami come dimostra il precedente di Inter-Juventus, gara al termine della quale in molti avevano pensato che la squadra allora allenata da De Boer potesse puntare davvero allo Scudetto.

Intanto però Pioli può prendersi i primi meriti, a partire dall'arretramento di Medel che finché è rimasto in campo ha dimostrato di poter ricoprire il ruolo di difensore centrale decisamente meglio di Murillo o Ranocchia.

Da rivedere invece il francese Kondogbia che, rilanciato dal 1' dopo essere finito ai margini con la precedente gestione, ha alternato buone cose ad altre decisamente meno buone.

La nota più dolente del Derby in casa Inter però risponde al nome di Mauro Icardi, completamente fuori dal gioco con appena 13 pallonti toccati, ma soprattutto stranamente impreciso in zona goal dove ha ciccato almeno due volte conclusioni piuttosto facili. Una semplice serata storta o la conferma delle difficoltà a partecipare alla manovra già emerse durante le precedenti gestioni?