Inter all'esame Atalanta, Pioli senza scuse: “Dipende sempre da noi”

Commenti()
Stefano Pioli presenta la gara della sua Inter contro l'Atalanta: "Una sfida che vale di più. Kondogbia e Brozovic? Abbiamo una panchina lunga".

La cinquina rifilata al Cagliari in trasferta ha rilanciato le ambizioni europee dell'Inter, che ora cerca continuità contro una diretta concorrente come l'Atalanta. In palio punti importanti, Stefano Pioli ha presentato il match.

Extra Time - Tatarusanu si gode l'Italia con Antonaeta

Intervenuto in conferenza stampa, Pioli sottolinea l'importanza della sfida: "Una gara da tre punti, ma il valore specifico è maggiore perchè incontriamo una squadra che sta sopra di noi. Un avversario in grande condizione, che ha vinto meritatamente a Napoli".

Secondo l'allenatore nerazzurro conterà soprattutto la testa: "La mentalità conta più del modulo, contro ogni avversario dipende da noi. Credo molto nelle qualità dei miei ragazzi. L'Atalanta è la vera sorpresa del campionato, abbiamo grande rispetto per loro ma non dimentichiamo le nostre qualità. Abbiamo il sostegno della società, dobbiamo solo lavorare per migliorare".

Qualche indicazione su alcuni singoli in vista del match contro l'Atalanta: "Kondogbia sta lavorando molto bene in verticale, può essere più continuo ma ha le qualità per alzare il livello. Brozovic? E' bene avere dei dubbi, significa che abbiamo una panchina lunga. Murillo? Vedremo se utilizzarlo, credo che saranno fondamentali le aree di rigore. Dovremo difendere bene ed attaccare al meglio. Ho parlato con Gagliardini e con Palacio, che ha lavorato con Gasperini; chiediamo sempre quando qualcuno conosce l'avversario".

L'obiettivo dichiarato è un posto in Champions League, Pioli riflette sulla pressione: "L'Atalanta gioca senza pensieri, noi non possiamo permettercelo con gli obiettivi che abbiamo. Ma dobbiamo credere in noi stessi".

 

Chiudi