Immobile nella storia della Lazio: 27 goal in un solo campionato

Commenti()
Getty Images
Ciro Immobile, segnando anche contro l’Udinese, ha superato i record di reti in un solo torneo detenuto da Signori e Crespo.

Quando la Lazio l’ha prelevato dal Siviglia nell’estate del 2016, in molti hanno pensato che quello piazzato dai biancocelesti potesse essere un colpo importante, in pochi però hanno probabilmente immaginato che Immobile potesse essere così devastante in biancoceleste.

Reduce dalle esperienze non propriamente memorabili prima al Borussia Dortmund e poi al Siviglia , il bomber di Torre Annunziata, dopo una breve seconda parentesi al Torino , nella capitale si è consacrato come uno degli attaccanti più letali d’Europa.

Se la sua prima annata in biancoceleste si è conclusa con 26 reti in 41 partite complessive (23 quelle in campionato), la seconda è stata addirittura nettamente migliore. Segnando anche contro l’ Udinese , Immobile, che attualmente guida l a classifica dei marcatori della Serie A con 27 reti ed è in piena corsa per la Scarpa d’Oro , aggiungendo anche le reti realizzate in Coppa Italia, Europa League e Supercoppa Italiana, è già arrivato a quota 38 goal stagionali.

Ciro Immobile, Lazio, Serie A, 31032018

Un’annata da record quella dell’attaccante biancoceleste, così come confermato dai numeri. Immobile infatti è diventato il primo giocatore della storia del club capitolino a riuscire a segnare almeno 27 goal in un solo campionato, superando due leggende come Signori e Crespo che si erano fermate a 26. Ma non è tutto.

Ad Immobile è infatti è bastato poco più di un anno e mezzo per balzare al settimo posto della classifica all time dei migliori marcatori della Lazio. Con 64 reti complessive ha infatti staccato Klose (fermo a 63) ed ha raggiunto Goran Pandev e Renzo Garlaschelli (che per raggiungere un tal numero di goal hanno però impiegato rispettivamente 191 e 276 partite, contro le 82 di Immobile).

L'articolo prosegue qui sotto

Il bomber biancoceleste adesso a davanti a sé Puccinelli (78), Rocchi (105), Giordano (108), Chinaglia (122), Signori (127), mentre a guidare la classifica dei migliori cannonieri di sempre della Lazio è Silvio Piola con 149 goal.

"Non sentivamo il peso del derby, ma sapevamo l’importanza di vincere e portarsi a pari punti per la sfida con la Roma, che così sarà diversa. - ha commentato il bomber ai microfoni di 'Mediaset Premium' - Non è stata la nostra migliore partita, ma siamo felici del risultato".

Quindi sulla sua sostituzione: "Mi sentivo ancora bene ma forse il mister si è anche impaurito per la diffida, magari mi partiva la testa... - ha spiegato - Questo è un grande gruppo, facciamo grandi cose e dobbiamo continuare così. Ho detto ai miei compagni di essere umili, cosa che oggi era ancora più difficile".

Prossimo articolo:
Ligue 1, risultati e classifica 18ª giornata - Il Caen passa al 99'
Prossimo articolo:
Mondiale per Club 2018: squadre qualificate, risultati e calendario
Prossimo articolo:
Bundesliga, risultati e classifica 16ª giornata - Vince ancora il M'Gladbach
Prossimo articolo:
DIRETTA: Bologna-Milan LIVE! 0-0
Prossimo articolo:
River Plate-Al Ain 6-7 dcr: Millonarios ko ai calci di rigore
Chiudi