Notizie Risultati Live
Serie A

Buffon replica all'Inter: "Polemiche su cose inesistenti, in Champions tifavo Napoli"

16:18 CET 08/03/17
Gianluigi Buffon - Juventus
Buffon rivela di aver tifato Napoli in Champions ma polemizza con l'Inter: "Se vuoi creare un caso su cose inesistenti non posso stimarti".

Quella che sta vivendo la Juventus è un’ennesima stagione di grandissimo spessore. La compagine bianconera infatti, è attualmente prima in campionato e può vantare un vantaggio di otto punti sulla più diretta inseguitrice, la Roma, è ancora in corsa in Coppa Italia, dove si è imposta per 3-1 nella semifinale d’andata contro il Napoli, e lo stesso discorso vale per la Champions League dove ha superato 2-0 il Porto nell’andata degli ottavi.

Extra Time - Antonaeta, lady Tatarusanu

I campioni d’Italia quindi, sono ancora tecnicamente in corsa per quello che sarebbe uno storico Triplete, Gigi Buffon però, parlando ai microfoni di Mediaset Premium, ha invitato tutti alla calma: “Triplete è una parola difficoltosa e impegnativa da pronunciare. Noi dobbiamo sì pensare in grande ma sempre avendo i piedi ben piantati per terra”.

Il capitano bianconero vuole quindi pensare ad un obiettivo alla volta: “Uno ci prova sempre, a volte può andare bene e altre volte no. Dobbiamo continuare ad operare con molta umiltà e non si deve restare delusi nel caso in cui il Triplete non dovessero arrivare”.

Il Napoli ha intanto salutato la Champions League: “Lo voglio dire senza mezzi termini e senza retorica: ho tifato con tutto il cuore il Napoli, ieri mi ha appassionato. Parliamo di una squadra che stimo tanto e che ha un allenatore molto bravo che fa giocare un gran calcio.

Il Napoli non può essere come il Real a livello di singoli ma è bello che per 55’ abbia giocato alla pari e la larga sconfitta è arrivata solo a causa di episodi. Il fatto di aver tifato Napoli mi fa sentire ancora sano e questo è molto importante”.

Buffon quindi dice la sua sulle proteste arbitrali inscenate nelle ultime settimane da Inter e Napoli: "I media sono stati bravissimi a stemperare le tensioni e noi addetti ai lavori dobbiamo farci un esame di coscienza. Dobbiamo farlo perché ho visto delle interviste che mi hanno fatto vivere dei momenti raccapriccianti, creando casi inesistenti.

Io posso capire le polemiche su cose veritiere, sulle cose inesistenti no, su queste cose devi stare zitto, tornare a casa e migliorare. Se poi sulle cose inesistenti tu vuoi creare un caso e vuoi fare la pañolada vuol dire che sei fuori strada completamente e io non riesco ad apprezzarti e a stimarti".

Mentre il capitano della Juventus archivia definitivamente il caso Bonucci spiegando: "Leo è un ragazzo che magari può anche sbagliare ma se lo fa, lo fa inconsapevolmente. Nel senso che la sua iniziativa è sempre finalizzata al bene della squadra. Poi è tale te un generoso, è talmente uno positivo nel gruppo, è talmente uno trainante che con poco, con una mezza cenetta riesce a rimettere la barca in pari".

Infine Buffon si spertica in nuove lodi per Donnarumma, da molti definito il suo erede: "È veramente un portiere che sta dimostrando di essere un qualcosa di diverso dagli altri, di essere un'eccezione. E' giovane però sta veramente bruciando le tappe. Anche quest'anno ha fatto una stagione splendida".