Il Tottenham e l'incubo inglese: la Juventus punta su Allegri e Higuain

Commenti()
Getty Images
La Juventus è sempre stata eliminata negli ultimi 5 precedenti contro squadre inglesi, i bianconeri però puntano su Allegri e i goal di Higuain.

Il giorno dell'esame d'inglese è arrivato ma la Juventus non si presenta troppo preparata, almeno sotto il profilo fisico. Ieri infatti alla lunga lista di indisponibili che già annoverava Barzagli, Matuidi, Cuadrado e Dybala si è aggiunto Lichtsteiner a causa di un problema muscolare alla coscia ancora da valutare. Gruppetto nel quale va ovviamente citato anche Howedes, neppure inserito in lista UEFA.

Non certo il modo migliore per affrontare l'andata degli ottavi di Champions League contro il Tottenham, insomma, avversario alla portata sulla carta ma che merita rispetto e considerati i precedenti della Juventus con le squadre inglesi incute più di un timore.

I bianconeri infatti non superano il turno contro una squadra britannica addirittura dal lontano 1983/84 quando eliminarono il Manchester United mentre negli ultimi cinque confronti giocati su andata e ritorno sono sempre stati eliminati.

Massimiliano Allegri Juventus Roma Serie A

Al contrario il bilancio del Tottenham contro le squadre italiane è assolutamente positivo dato che gli Spurs sono riusciti a passare il turno ben quattro volte su cinque, venendo eliminati solo dalla Fiorentina nel 2014/15.

Tottenham che peraltro non evoca dolci ricordi neppure a Massimiliano Allegri che quando allenava ancora il Milan fu estromesso proprio dagli inglesi nella stagione 2010/11.

Da allora però molte cose sono cambiate per Allegri che, negli ultimi tre anni, è stato capace di guidare la Juventus fino alla finale di Champions ben due volte e soprattutto ha sempre raggiunto la fase a eliminazione diretta per otto stagioni consecutivamente riuscendo a fare meglio perfino di un certo Josè Mourinho.

Ecco perchè stasera la Juventus incerottata si affida soprattutto alla sua esperienza internazionale, certamente superiore rispetto a quella del collega Pochettino, oltre che sui goal di un Gonzalo Higuain apparso davvero in grande forma nelle ultime uscite tra campionato e Coppa Italia ma quest'anno fin qui molto positivo pure in Champions.

Il Pipita infatti è stato decisivo già nella fase a gironi siglando il goal che ha sbloccato la gara casalinga contro l'Olympiacos ma soprattutto il fondamentale pareggio sul campo dello Sporting Lisbona.

E chissà che il confronto con Kane non esalti ulteriormente Higuain, che ad oggi può vantare una media goal europea ancora parecchio inferiore rispetto a quella dell'attaccante inglese che ha segnato qualcosa come un goal a partita contro lo 0,27 dell'argentino.

Nonostante questo però Allegri a precisa domanda non ha avuto dubbi: "Chi scelgo come quarto attaccante più forte dopo Messi, Neymar e Cristiano Ronaldo? Higuain". Il futuro europeo della Juventus, d'altronde, passa soprattutto da qui.

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Calciomercato Juventus, Benatia ha un'offerta dall'Al Duhail: considerazioni in corso
Prossimo articolo:
Calciomercato Inter, Cedric Soares è il vero obiettivo per la difesa
Prossimo articolo:
Siviglia-Barcellona 2-0: Senza Messi è un altro Barca
Prossimo articolo:
Razzismo, pugno duro della Football Association contro Wayne Hennessey per un saluto nazista
Chiudi