Notizie Risultati Live
Serie A

Il solito Pasquale Bruno: "David Luiz tra i più scarsi della storia"

13:27 CET 10/12/16
Pasquale Bruno
Il doppio ex Pasquale Bruno analizza Torino-Juventus, : "I granata si batteranno, Belotti non è una fighetta. Serve un altro centrale, ma c'è penuria: David Luiz è titolare...".

Anche se oggi ha 54 anni, Pasquale Bruno non cambia mai. Tagliente, irriverente, senza peli sulla lingua. Un impulsivo: proprio come quando in campo perdeva le staffe in un derby tra Torino e Juventus, quello del 17 novembre 1991, diventato a suo modo leggendario.

Mihajlovic: "Juventus contro tutta la nostra gente"

"Una gara nella quale il fair play non esiste - dice il doppio ex a 'Tuttosport', a poche ore dalla stracittadina in programma domani - Questa volta mi aspetto un Toro vero, una squadra di carattere, con tanta corsa e voglia di imporsi (...) Se arrivasse un ko penso non sarebbero tollerati sorrisi e scambi di maglia, a fine gara. Dopo la doccia finisce tutto, ci sono amicizie vere tra giocatori di Juve e Toro, però il derby ha rituali che vanno rispettati. Nelle ultime stagioni ho visto troppe volte un Toro bastonato, questa volta mi stupirebbe assistere a una prova dimessa, da parte dei granata".

Secondo Bruno, che ha vestito entrambe le maglie ma il cui tifo è facilmente intuibile, la Juventus va attaccata "come succede loro più in Europa che in Italia. Nel nostro campionato i ritmi sono blandi, mentre in Champions si va ai 100 all’ora".

L'uomo partita? Magari Andrea Belotti. Uno che "non è finto, a differenza di tanti suoi colleghi fighette, e in campo sa farsi rispettare. Visto che ha appena rinnovato con una clausola monstre da 100 milioni di euro gli dico di pensare bene a quello che vorrà fare. Nei suoi panni più che rinnovare firmerei a vita. Ha 22 anni e la possibilità di scrivere la storia del Torino, si goda la Maratona e i colori granata il più a lungo possibile".

In difesa c'è Leandro Castan, "la faccia cattiva del Toro Si è immedesimato da subito nel ruolo di tosto marcatore granata. Sì, mi piace la sua espressione arrabbiata, tirata dalla tensione". Anche se al Torino servirebbe un altro centrale, "ma in questo momento in giro c’è penuria di marcatori. Se penso che David Luiz, uno tra i più scarsi della storia, è titolare...".