Il segreto di van Dijk: "Nessuno mi dribbla perché ho giocato per strada come attaccante"

Commenti()
(C)Getty Images
Virgil van Dijk ha chiuso la stagione senza mai subire un dribbling. Il centrale del Liverpool ha spiegato perché: "Ho giocato attaccante per strada".

Virgil van Dijk ha chiuso la stagione 2018/19 con un record incredibile: non è mai stato dribblato. Il centrale olandese del Liverpool ha vinto tutti gli uno contro uno con gli attaccanti avversari.

Segui Copa America e Coppa d'Africa live e in esclusiva su DAZN

L'articolo prosegue qui sotto

Dietro a questo successo c'è una ragione e a spiegarla è stato lo stesso difensore ex Southampton, Groningen e Celtic. Intervistato a 'Unisport', van Dijk ha ricordato il suo passato e le esperienze che lo hanno reso un difensore formidabile.

Tra queste c'è anche il fatto di aver giocato... in attacco. Per strada, quando giocava a cinque con i suoi amici.

"Quando ero giovane ho giocato tantissimo a calcio a cinque per strada e adoravo anche fare l'attaccante in quel periodo, così ho capito come pensano gli attaccanti in determinate situazioni. Ovviamente c'entra anche l'esperienza accumulata a livello professionale".

L'olandese, candidato numero uno per la vittoria del Pallone d'Oro, ha anche voluto dare un consiglio a tutti i suoi colleghi: continuare a giocare per strada.

"Credo che se uno voglia migliorare e crescere come difensore o come attaccante, dovrebbe continuare a giocare per strada con i propri amici".

 

Chiudi