Notizie Risultati Live
Italia

Il nuovo Ct dell'Italia a maggio: Mancini e Ancelotti i favoriti

07:52 CEST 25/03/18
Roberto Mancini Carlo Ancelotti
Il 20 maggio sarà svelato il nome del nuovo Ct: i favoriti restano Ancelotti e Mancini, più difficile il ritorno di Conte. Di Biagio nello staff.

La data c'è, ora non resta che trovare il nome giusto. La FIGC tramite Costacurta ha infatti annunciato che il 20 maggio verrà finalmente svelato il Ct che dovrà guidare l'Italia verso gli Europei del 2020.

In realtà, secondo 'Il Corriere dello Sport', in corsa per la panchina azzurra restano soprattutto in due: Roberto Mancini o Carlo Ancelotti, mentre sembra più difficile l'eventuale ritorno di Antonio Conte.

Il primo infatti non ha mai nascosto la sua totale disponibilità ad assumere l'incarico di Ct dell'Italia, mentre il secondo dopo un iniziale rifiuto nelle ultime settimane ha mandato segnali di apertura in direzione Coverciano.

Il 20 maggio non è stato scelto a caso dato che è lo stesso giorno in cui finirà la Serie A e tutti gli altri principali campionati avranno già chiuso i battenti. Questo ovviamente in modo che l'annuncio non metta in alcun modo in difficoltà il nuovo Ct con il quale però la trattativa dovrà stringersi già nelle prossime settimane.

La FIGC offrirà un contratto da circa 3-4 milioni di euro netti a stagione che potranno salire fino a un massimo di 5 compreso lo staff, staff del quale peraltro come anticipato da Costacurta farà sicuramente parte Gigi Di Biagio.

Se infatti la conferma dell'attuale Ct ad oggi sembra difficile da ipotizzare, allo stesso tempo Di Biagio al momento di accettare la promozione pro tempore dall'Under 21 alla Nazionale maggiore avrebbe ottenuto garanzie sulla possibilità di restare nello staff azzurro per continuare il suo percorso di crescita insieme al nuovo commissario tecnico. 

La corsa alla panchina dell'Italia, insomma, sembra ormai arrivata allo sprint finale che durerà ancora poco meno di due mesi: Ancelotti e Mancini sono in pole, Conte subito dietro. Ma, come sempre, occhio alle sorprese.