Il Milan punta sulla voglia di Bacca e Niang: titolari contro il Cagliari

Commenti()
Getty
Carlos Bacca e Mbaye Niang, reduci da un lungo digiuno e da tanti problemi fisici, tornano insieme contro il Cagliari. Non succedeva dal Derby.

Il Milan, reduce dalla vittoria in Supercoppa Italiana contro la Juventus, inizierà il suo 2017 a 'San 'Siro' affrontando il Cagliari e lo farà con i suoi uomini migliori in campo.

Carlos Bacca e Mbaye Niang, infatti, hanno sfruttato la sosta per recuperare la migliore condizione dopo i rispettivi problemi fisici e ricaricare le batterie.

Probabili Formazioni Serie A, 19ª giornata

Saranno loro, quindi, a comporre il tridente offensivo rossonero insieme all'intoccabile Suso. Tridente che a 'San Siro' non si vedeva addirittura dal Derby dello scorso 20 novembre.

La speranza di Montella ovviamente è che oltre alla condizione Bacca e Niang abbiano ritrovato anche la via della rete dato che entrambi sono reduci da un digiuno piuttosto lungo. Speranza rinforzata dal fatto di affrontare la peggiore difesa del campionato.

Bacca infatti non segna dal 2 ottobre quando realizzò un rigore contro il Sassuolo, rigori invece nefasti per Niang (appena tre goal finora) che ne ha falliti due di fila contro Roma e Crotone.

In conferenza stampa comunque Montella ha difeso a spada tratta i suoi due attaccanti: "Niang ha avuto un virus importante e questo l'ha compromesso dal punto di vista fisico. Adesso l'ho visto molto bene, soprattutto a livello di testa. Ha voglia di tornare al livello di inizio stagione, se non migliore.

Bacca sta facendo bene, non sta segnando molto. Ha sbagliato goal che non siamo abituati a vedergli sbagliare, ma è sempre dentro la partita. E' un calciatore che sono contento se tornerà a segnare come ci ha abituato"

Da qui a dichiararli incedibili , come ammesso dallo stesso tecnico, però ce ne passa: "Nessuno lo è, nemmeno io lo sono".

Ecco perchè, davanti a un'importante offerta dall'estero, uno tra Bacca e Niang potrebbe salutare già a gennaio permettendo magari al Milan di finanziare qualche operazione in entrata che farebbe felice Montella e rilancerebbe le ambizioni di altissima classifica del Diavolo.

 

Chiudi