Il Milan cambia pelle? Gattuso prova la difesa a 4 in allenamento

Commenti()
Getty Images
Dopo la sconfitta del Milan contro il Rijeka, Gattuso prova la difesa a 4 in allenamento. E Andrè Silva perde posizioni: "Corpo estraneo".

Doveva essere la serata della riscossa dopo il clamoroso pareggio di Benevento invece la trasferta in Croazia è stata l'ennesima pagina da cancellare nella stagione del Milan.

I rossoneri, seppure già qualificati e in formazione ampiamente rimaneggiata, sono infatti usciti sconfitti dal campo del Rijeka per 2-0. Peraltro senza mai riuscire a tirare in porta.

Ovvio che a fine partita l'analisi di Gattuso sulla prestazione dei suoi ragazzi sia durissima: "Abbiamo fatto una figuraccia e bisogna metterci la faccia. Mi aspettavo molto, molto di più. Ci dobbiamo dare una svegliata".

PS Gattuso

Ecco perchè Gattuso non ha escluso importanti novità tattiche,  a partire dal possibile ritorno della difesa a 4 già adottata nel finale di gara in Croazia. "Abbiamo visto che con la difesa a tre si fa una fatica pazzesca, meglio a quattro", ha sentenziato l'allenatore rossonero facendo intendere che la strada è tracciata. 

Detto, fatto: l'ex centrocampista, secondo quanto riferisce 'Sky Sport', ha testato lo schieramento difensivo a 4 nell'allenamento del venerdì. Inizialmente il nuovo allenatore del Milan ha mandato in campo i suoi con il 3-4-3: Rodriguez dietro con Bonucci e Musacchio, in mediana Abate e Borini sulle fasce e Kessié e Montolivo in mezzo, davanti Kalinic centravanti con Suso e Bonaventura esterni alti.

Poi però ecco la novità del 4-3-3 puro. A comporre il reparto arretrato i centrali Bonucci e Musacchio e Abate e Rodriguez nel ruolo di terzini. A centrocampo Montolivo in regia con Kessié e Bonaventura mezzali. In attacco Suso, Kalinic e Borini. Le possibilità di un cambio tattico nella gara contro il Bologna sono perciò molto elevate.

Oltre alla difesa, a Fiume al Milan sono però mancati anche altri due giocatori: "Andrè Silva ha fatto fatica, tante volte sembrava un corpo estraneo. - ha sottolineato Gattuso - Quando si può giocare in Europa per 95 minuti, bisogna fare di più. Tante volte dite che la squadra deve giocare con due punte ma abbiamo fatto fatica lo stesso.

Zanellato nel primo tempo ci è mancato, è un giovane e ci sta, ma tante volte andava a occupare la zona di Calabria". Il Milan, insomma, è ancora un cantiere aperto.

Chiudi