Il Galles manca la qualificazione ai Mondiali, Coleman lascia la panchina

Ultimo aggiornamento
Commenti()
Getty
Chris Coleman non è più il ct del Galles. Ad Euro 2016 aveva guidato i Dragoni alla conquista delle semifinali.

E’ stata una delle più belle rivelazioni di Euro 2016, un anno dopo però, non è riuscita a ripetersi nel lungo cammino di qualificazione che portava ai Campionati del Mondo e a Russia 2018 non ci sarà.

Il Galles, dopo essere arrivato terzo nel Gruppo D di qualificazione europeo (solo una sconfitta interna contro l’Irlanda nell’ultimo decisivo match gli ha impedito di approdare quanto meno agli spareggi) si riscopre ora chiamato a riaprire un nuovo ciclo senza di colui che è stato il grandissimo condottiero degli ultimi anni: Chris Coleman.

L’ormai ex ct gallese infatti, mancata la qualificazione ai Mondiali, ha deciso di rassegnare le sue dimissioni. Il Chief Executive della Federcalcio gallese, Jonathan Ford, ha così commentato la cosa: “Siamo estremamente delusi nel vedere che il mandato di Chris è giunto alla sua conclusione. La FAW ed il Galles intero gli saranno eternamente grati per il lavoro che ha svolto negli ultimi sei anni in veste di allenatore della Nazionale. Ha viaggiato in lungo e in largo per il Galles, aiutato i nostri giocatori e i nostri tifosi a meritarsi le luci della ribalta nel corso dei Campionati Europei. Auguriamo a Chris ogni miglior fortuna per il suo futuro”.

Coleman, il cui nome nelle ultime ore è stato accostato con insistenza a quello del Sunderland, era diventato commissario tecnico del Galles nel 2012 riuscendo nell’impresa di condurre i Dragoni alla qualificazione ad Euro 2016 (il loro primo torneo dal 1958), torneo nel quale si sono spinti fino alle semifinali sorprendendo gli appassionati di tutto il mondo.

Prossimo articolo:
Olympiakos-Milan: Musacchio convocato, Romagnoli punta il Bologna
Prossimo articolo:
Piqué proprietario di una squadra? Vuole comprare l'Fc Andorra
Prossimo articolo:
Roma all'esame Viktoria Plzen: Monchi blinda Di Francesco, ma serve un cambio di rotta
Prossimo articolo:
DIRETTA: Young Boys-Juventus LIVE - Dove vederla in tv e streaming
Prossimo articolo:
Ricerche Google 2018: Mondiali e Cristiano Ronaldo tra le parole più cercate in Italia
Chiudi