Il declino di Rooney: escluso dall'Inghilterra, dubbi sul futuro

Commenti()
Getty
Rooney è stato escluso dalle convocazioni di Southgate, che però ha aperto per il futuro. Il giocatore intanto: "Più o meno ho deciso il mio futuro".

Alla soglia dei 32 anni, Wayne Rooney ha appena terminato la sua stagione più negativa di sempre. Nel Manchester United le possibilità a sua disposizione sono sempre di meno, con Mourinho che ormai ha fatto le sue scelte; adesso anche in Nazionale arriva l'esclusione dalle convocazioni di Southgate

Il commissario tecnico della Nazionale inglese ha commentato così l'esclusione odierna di Rooney: "Lui ha saltato le ultime convocazioni per infortunio, ci sono tanti giocatori in quella zona di campo che stanno facendo davvero bene e meritano la convocazione, come Lallana, Alli, Kane, Vardy e Rashford".

L'articolo prosegue qui sotto

Poi Southgate ha continuato: "La convocazione di Defoe a 34 anni dimostra che per me l'età conta poco, sono sicuro che Rooney tornerà tra di noi nella prossima stagione, trovando più continuità".

Wayne Rooney, invece, ha parlato così riguardo alla prossima stagione: "Il mio futuro? Più o meno ho deciso cosa fare. Ho sul tavolo molte offerte, sia dall'Inghilterra che dall'estero. Ovviamente uno vuole giocare, essere in campo. Penso di capire cosa sia giusto e di cosa abbia bisogno il club e lo rispetto. Sono felice di aver fatto parte di questo gruppo che ha vinto l'Europa League".

Insomma, Rooney sembra aver deciso di lasciare il Manchester United, anche se ancora non c'è nulla di certo. Se dovesse restare in Inghilterra, la pista più probabile sarebbe quella dell'Everton, per una vera e propria scelta di cuore. 

Chiudi