Il Chelsea spiega l'addio di Sarri: "Voleva stare più vicino alla sua famiglia"

Commenti()
Getty Images
Il Chelsea ha ringraziato Sarri per il lavoro svolto in questo anno a Londra: "Voleva stare più vicino alla famiglia ed ai genitori anziani".

Dopo giorni di attesa, è ufficiale l'addio di Maurizio Sarri al Chelsea e l'approdo dell'allenatore italiano ex Napoli sulla panchina della Juventus, squadra con la quale ha firmato un contratto di natura triennale.

Segui Copa America e Coppa d'Africa live e in esclusiva su DAZN

Sono arrivate al riguardo le parole d'addio e di ringraziamento da parte dei Blues. A parlare è stata Marina Granovskaia. Alla base della sua scelta anche ragioni di carattere familiare.

"Nella chiacchierata avuta al termine della finale di Europa League, Maurizio ci ha manifestato quanto fortemente volesse tornare nel suo paese, spiegando che i suoi motivi per tornare a lavorare in Italia fossero significativi. Ha ritenuto importante anche essere più vicino alla sua famiglia, e per il benessere dei suoi genitori anziani ha sentito di vivere più vicino a loro in questo momento". 

L'allenatore italiano lascia un segno indelebile, ossia la vittoria dell'Europa League, conquistata a Baku contro l'Arsenal.

"Maurizio lascia il Chelsea con il ringraziamento di noi tutti per il lavoro che lui e i suoi assistenti hanno fatto durante la stagione, per aver vinto l'Europa League guidandoci ad un'altra finale di coppa e per il terzo posto in Premier League. Vorremmo anche congratularci con lui per essersi assicurato il ruolo più importante in Serie A e augurargli tutto il meglio per il futuro".

Chiudi