Il Chelsea pareggia con la Roma, Conte ammette: "Mi assumo la responsabilità"

Commenti()
Antonio Conte non si dimostra soddisfatto del pareggio contro la Roma: "Il nuovo modulo non ha pagato, ringrazio i miei giocatori per la prova".

Il Chelsea non ha mostrato ai suoi tifosi una bella prestazione contro la Roma, tirando per i capelli un pareggio che alla fine è quasi come una vittoria per come si era messa la partita. Ai microfoni di 'Premium Sport', Antonio Conte è stato molto chiaro e sincero.

Queste le sue parole nel post-partita: "Da parte dei giocatori c'è stato un impegno massimale e li ringrazio. Grande sofferenza nel primo tempo, cambiare sistema non ha pagato perchè ci ha tolto sicurezza, non riuscivamo ad essere pericolosi nonostante i due goal segnati. Mi assumo le responsabilità, a volte scegli soluzioni diverse per ovviare ad emergenza. Ho provato a rinforzare la mediana cambiando ruolo a David Luiz, ma non ha pagato.

Noi oggi eravamo 'improvvisati', a me piace avere le squadre organizzate, giocare pur perdendo, ma cercando di fare la partita. Nonostante il 2-0 non c'era mai la sensazione di dominarla, grazie ai miei perchè altrimenti l'avremmo persa.

Infine Antonio Conte cerca anche qualche alibi, pur reale: "Dobbiamo cercare di avere a disposizione più giocatori possibili, dall'inizio giocano sempre gli stessi e siamo anche un po' sfortunati. Ora abbiamo anche infortunati, siamo in grande emergenza e devo tutelare alcune situazioni come David Luiz e Bakayoko che hanno avuto problemi, nonostante ciò abbiamo pareggiato contro una buonissima Roma. Posso solo elogiare i miei giocatori".

Chiudi