Il calcio russo saluta una sua leggenda: si ritira Arshavin

Commenti()
KairatAlmaty
L’ex attaccante di Zenit ed Arsenal, Andrey Arshavin, ha annunciato il suo addio al calcio giocato. Lascia a 37 anni.

Andrey Arshavin, uno dei più grandi e famosi giocatori della storia del calcio russo, ha ufficialmente annunciato il suo ritiro.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

L’ormai ex attaccante 37enne, ha giocato nella giornata di domenica, l’ultima partita della sua lunga carriera. L’ha fatto in occasione Kairat-Shakhter Karagandy, match valido per la 33esima giornata del campionato del Kazakistan.

Il Kairat, nei giorni precedenti alla partita, aveva invitato i propri tifosi ad accorrere all’Almaty Ortalyk Stadion, al fine di rendere omaggio a colui che nelle ultime tre stagioni è stato l’uomo simbolo della squadra.

Entrato al 50’ della contesa, Arshavin ha deliziato gli spettatori con ottime giocate ed è anche andato vicino a quel goal che tuttavia non è riuscito a trovare, prima di lasciare il campo tra il saluto dei compagni e l'ovazione degli spettatori.

L'articolo prosegue qui sotto

Il Kairat, al termine del match, ha pubblicato un comunicato con il quale ha voluto ringraziare il campione russo: “Per Ashavin questa è stata la partita d’addio. Dopo il fischio finale, si è svolta una cerimonia in suo onore nella quale Andrey ha ringraziato i tifosi per il loro sostegno nel corso delle ultime tre stagioni, ammettendo di aver lasciato un po’ di se ad Almaty. Andrey ha lascito un segno importante nella storia del nostro club. Noi lo ringraziamo per l’inestimabile contributo che ha dato”.

Arshavin, classe 1981, nel corso della sua carriera ha vestito anche le maglie di Zenit, squadra della quale è un’autentica leggenda, Arsenal e Kuban, oltre ovviamente a quella della Nazionale russa con la quale ha totalizzato 75 presenze condite da 17 reti.

Nel suo palmares, 3 campionati russi, 2 Supercoppe di Russia, una Coppa Uefa ed una Supercoppa Europea vinti con lo Zenit, mentre il suo ultimo successo risale al 2017 quando ha vinto la Supercoppa di Kazakistan con il Kairat.

Chiudi