Il Brasile stecca: Neymar, 10 falli subiti, ma prestazione insufficiente

Commenti()
Getty
Neymar non ha brillato in questa sua prima prestazione ai Mondiali di Russia 2018. Il brasiliano ha subito 10 falli ma non è andato quasi mai al tiro.

Il Brasile ha impattato all'esordio mondiale contro la Svizzera, facendosi rimontare dai rossocrociati dopo il goal del vantaggio firmato da Coutinho con una splendida conclusione dalla distanza.

Un nuovo modo di vedere la Serie A: scopri l'offerta!

L'articolo prosegue qui sotto

Tra i verdeoro non ha brillato la stella di Neymar, tra i più attesi dopo aver recuperato dall'infortunio al piede che ha rischiato di non farlo partecipare alla competizione.

Il giocatore del PSG, marcato a uomo da Behrami, ha faticato a trovare gli spazi giusti sia per la capacità degli avversari di bloccarlo sul nascere (10 i falli subiti a fine partita, era dal 1998 che un giocatore, Shearer in quel caso, non ne subiva così tanti in un solo match) e sia per una certa indolenza, non sembra dovuto alla sua condizione fisica, nel trovare il corridoio giusto nel quale infilarsi o nel quale servire un compagno con un passaggio filtrante.

Qualche lampo lo ha regalato solamente nel finale, quando ha servito a Coutinho un ghiotto pallone da calciare a rete e si è fatto trovare pronto al colpo di testa in area di rigore (finito però tra le braccia di Sommer).

Troppo poco per colui che dovrebbe trascinare la formazione verdeoro fino alla finale di Mosca del prossimo 15 luglio. Il prossimo 22 giugno contro Costa Rica ci vorrà necessariamente una prestazione di miglior livello per non rischiare di bloccare sul nascere tutte le velleità sudamericane di inizio torneo.

Chiudi